Ortaggi con la “carta d’identità”

Il Progetto di Apofruit Italia prevede confezioni da 3/7 kg, con la “carta d’identità”.
Prezzo conveniente per il consumatore e remunerativo per il produttore. Numero verde e sito internet per conoscere prodotti, prezzi e punti vendita.
Sono attese risposte dalla Gdo dove, per ora, si trovano le prime offerte. Dopo l’adesione dei negozi Generalfruit, anche i negozi specializzati in ortofrutta e ad alta qualificazione Verdesole “entrano” nel Progetto “Ortofrutta Trasparente”.
Un Progetto “lanciato” pochi giorni fa da Apofruit Italia, per andare incontro alle esigenze del consumatore di poter acquistare frutta e verdura di stagione a prezzi convenienti e, contemporaneamente, offrire una garanzia di reddito al produttore, riconoscendo che ogni fase della filiera deve avere la giusta remunerazione.
La trasparenza si nota anche nella formazione del prezzo, sotto gli occhi di tutti. Addirittura, nel punto vendita si può vedere il prezzo al produttore e quello al consumatore.
Il progetto, vuol mettere a disposizione dei consumatori prodotti a prezzi contenuti in confezioni “large”, inoltre, valorizzando la produzione italiana (dalle arance alle mele, dalle pere alle pesche, ecc.) cerca di recuperare il concetto di stagionalità in ortofrutta, ovvero del consumo nel periodo giusto.
I sei negozi Verdesole (due a Forlì, due a Cesena, uno a Faenza -ad insegna Frut Point- e uno a Comacchio) fanno capo all’azienda Gobbi Frutta, azienda di commercio all’ingrosso di ortofrutta presente anche all’interno del Mercato Ortofrutticolo di Cesena, che ha anche aderito con il proprio stand in mercato.
Soddisfazione ad Apofruit Italia che vede concretizzarsi già le prime adesioni al Progetto: ma non solo, perché c’è una notevole soddisfazione anche per i punti vendita che la cooperativa ha allestito nei propri stabilimenti di Longiano, Pievesestina di Cesena, Forlì e Altedo. Oltre a questo, si sono avute numerose chiamate al numero verde da parte dei consumatori e il sito è stato visitato per avere informazioni. Va comunque evidenziato che la proposta è stata avanzata anche alla distribuzione moderna o Grande distribuzione organizzata (Gdo), dalla quale sono auspicabili risposte ed adesioni.
La prima offerta (in corso in questi giorni) riguarda
– kiwi (cassette da 3 kg a 1,00 Euro al kg),
– arance tarocco (cassette da 7 kg a 1,00 Euro/kg)
e patate Bologna (sacchetto da 5 kg a 0,70 Euro/kg).
In ogni confezione c’è la “carta d’identità” con le caratteristiche di quel prodotto, i metodi di coltivazione e la foto e l’indirizzo del produttore.
Apofruit garantisce uno standard qualitativo adeguato, oltre a controllare e trasportare il prodotto al punto vendita o al centro di distribuzione.
E’ previsto un “Comitato di garanti”, presieduto da Domenico Ragazzi, Preside della Facoltà di Agraria dell’Università di Bologna, e allargato alle Organizzazioni Professionali Agricole e dei Consumatori.
Il numero verde è: 800-625121 e
Il sito internet sono a disposizione di chiunque per conoscere i prodotti offerti, il prezzo al consumo, la struttura dei costi fino al produttore e, soprattutto, i punti vendita già operativi.

Visita il sito:www.Ortofruttatrasparente.it