Opportunità per il settore agricolo in Croazia

Ale Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona, gli operatori croati presentano agli allevatori italiani le occasioni di sviluppo e di nuovo business in agricoltura e nell'allevamento suino e bovino.

In Croazia attualmente sono attive 2.900 aziende agricole con un patrimonio bovino di 413.000 capi e uno suino di 1,1 milioni di capi.
L'Italia rappresenta già il principale partner della Croazia dal punto di vista dell'interscambio commerciale in ambito agricolo: le importazioni e le forniture dall'Italia in questo settore rappresentano il 20% del totale e superano i 224 milioni di euro (fonte: ICE Zagabria).

Questi numeri, se si considera inoltre che per il periodo 2014-2015 l'UE ha stanziato 700 milioni di euro per lo sviluppo dell'agricoltura croata, fanno intuire che la Croazia può rappresentare un'interessante strada per lo sviluppo di nuovo business.

Per questo CremonaFiere, in collaborazione con ICE Zagabria, ha organizzato una presentazione specifica che si terrà il 22 ottobre nell'ambito delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona (da mercoledì 22 a sabato 25 ottobre).
A presentare il settore, la prospettive e le nuove opportunità saranno Stjepan Kušec, Presidente di SUS (Federazione delle Associazioni croate degli allevatori di suini); Goran Jančo, Vice Presidente di SUS e Presidente dell’Associazione di allevatori di suini della regione Osječko-Baranjska; Josip Crnčić, funzionario dell’Agenzia Croata per l’Agricoltura e Segretario della Federazione di allevatori croati di bovini di razza Simmental.

SUS attualmente unisce 12 associazioni regionali di allevatori sparsi su tutto il territorio nazionale i cui membri (allevatori) sono esperti nel campo della selezione, dell’allevamento e dell’ingrasso. L’obbiettivo principale della Federazione è quello di promuovere l'allevamento e l’ingrasso di suini in Croazia e di unirsi nell’intenzione di risolvere i problemi del mercato suinicolo nel Paese per cui hanno proposto al Ministero competente la redazione di una Strategia della produzione suina nella Repubblica di Croazia.

La Presentazione-Paese della Croazia si inserisce nelle numerose attività di CremonaFiere per portare a Cremona i migliori interlocutori per gli espositori delle Fiere Zootecniche Internazionali; la delegazione croata è solo una delle molte delegazioni ufficiali in arrivo e con cui CremonaFiere è in contatto, tra cui possiamo citare anche Russia, Ucraina, Serbia, Finlandia, Irlanda, Egitto, Tunisia e Marghreb, Uzbekistan, Cipro e Libano.