Nuoto e cioccolato fondente per allungare la vita

Per assicurarsi una vita lunga e in buona salute bisogna mangiare ogni giorno un po’ di cioccolato fondente e nuotare. Nulla di così faticoso, dunque, secondo la ricetta degli studiosi della Queen Margaret University elaborata dopo che i ricercatori hanno osservato la salute di donne in sovrappeso di età compresa tra i 20 e i 60 anni alle quali è stato chiesto di mangiare ogni giorno 20 grammi di cioccolato fondente.

La ricerca ha evidenziato che il cacao, grazie ai polifenoli, sostanze antiossidanti contenuti nel ‘cibo degli Dei’ in gran quantità, riesce a tenere sotto controllo pressione sanguigna e glucosio, mantenendo in buona salute i vasi sanguigni e prevenendo malattie cardiovascolari. Il nuoto e i suoi effetti benefici sulla longevità sono stati al centro di una lunga ricerca pubblicata sull’International Journal of Aquatic Research and Education e che ha coinvolto, per trent’anni, uomini tra i 20 e i 90 anni.

Nuotare mantiene in allenamento continuo cuore e polmoni e li conserva in buona salute, così come preserva la struttura e la densità ossee prevenendo l’osteoporosi. Il nuoto, secondo i ricercatori, è in pratica lo sport che fa vivere più a lungo di tutti gli altri: chi nuota regolarmente gode di una riduzione del tasso di mortalità precoce pari al 53%. Altre attività sono risultate meno efficaci: camminare regolarmente ridurrebbe la mortalità del 50% e fare jogging del 49%.