Novara ''golosa'' Appuntamenti in piazza

La tavola più golosa si trova sulle bancarelle. I sapori di un tempo, forti e gustosi, diventano occasione d’incontro e di mercato in tante iniziative organizzate dal Comune di Novara. Ecco una mappa «golosa». Sabato 19 novembre dalle 8 alle 19 ritorna in piazza Cavour «Profumi e sapori della natura» l’ormai tradizionale mercatino di prodotti biologici: si possono trovare ortaggi, miele, confetture, cereali e salumi certificati.
L’invito agli assaggi arriva dagli stessi commercianti presenti alla rassegna, che non risparmiano offerte dei loro prodotti a chi si presenta agli stand a riprova della bontà della loro mercanzia e della certezza che gli stessi incontreranno il favore del pubblico. Ancora dedicato alle prelibatezze un altro appuntamento da segnare sul calendario: è la manifestazione «Passeggiando tra arte e sapori» che si terrà sabato 26 novembre dalle 8 alle 22 lungo i portici di Palazzo Orelli (verso piazza Martiri) dove verranno proposte le produzioni artigianali, artistiche ed agricole delle Valli del Piemonte e della Lombardia con diversi momenti di degustazione. Ad entrambi i mercatini l’ingresso è libero e gratuito.
Le ghiottonerie in piazza piacciono ai novaresi. A ottobre, infatti, in tantissimi hanno affollato i tavoli e gli stand della «Festa dello speck», una manifestazione itinerante e volta a far conoscere i prodotti altoatesini. In più di un’occasione i gestori degli spazi hanno dovuto chiudere per … esaurimento scorte. Una formula di successo che si potrebbe «copiare» anche per promuovere i prodotti nostrani in giro per l’Italia: non sarebbero male stand con salami d’la duja, risottate e tapulon, biscottini di Novara e vini delle colline novaresi.
Sperando che l’idea conquisti chi si occupa di promozione, intanto il Comune rilancia i gusti di casa nostra con mercatini bio e saloni «saporiti».
«E’ nostra intenzione- dice l’assessore al Commercio Giovanni Rizzo – offrire ai cittadini iniziative in grado di dare sempre maggior risalto ai settori dell’agricoltura e dell’artigianato presenti nel nostro territorio. Vogliamo inoltre salvaguardare la tipicità locale e il lavoro svolto da artigiani specializzati attraverso la promozione dei loro prodotti. Tutto ciò al fine di favorire l’attività commerciale anche nel centro storico che necessita, così come più volte richiesto dagli operatori del settore, di promuovere eventi che favoriscano l’afflusso dei cittadini. Infine con questo calendario di eventi vogliamo stimolare il novarese a vivere di più la propria città».

Fonte: Greenplanet.net