Nei Paesi Ue si incrementerà la domanda di formaggi

In Europa si va velocemente verso l'uniformazione degli stili alimentari ed entro il 2014 e' previsto un aumento di domanda di formaggio di 800.000 tonnellate di cui 550.000 dai 12 Paesi entrati in UE dopo il 2004.
I dati elaborati dall'Osservatorio sull'Agroalimentare di CremonaFiere parlano chiaro: esiste un differenziale molto accentuato che vede i Paesi dell'est registrare un livello di consumi pro capite per anno molto sotto la media dei 15. Cio' avviene sia nel caso dei formaggi che del burro.
Per i formaggi, la domanda pro capite e' pari a 12,7 kg nei 10 Paesi che hanno aderito nel 2004 e scende addirittura a 5,7 in Romania e Bulgaria, il cui ingresso e' avvenuto nel 2007.
I vecchi 15 Paesi membri, invece, registrano un livello di consumo tra i piu' elevati a livello mondiale e pari a 18,2 kg.
L'uniformazione negli stili alimentari e di consumo che sta avvenendo, tuttavia, fara' bene al mercato del latte e dei derivati dell'Unione Europea. Le previsioni della Commissione Europea indicano, per esempio, una riduzione della domanda di burro nei vecchi Paesi membri ed un aumento negli altri.
L'effetto combinato dei due fenomeni comportera' una sostanziale stabilita' dei consumi complessivi.
Per i formaggi il discorso e' completamente diverso: si prevede un incremento dei consumi in tutti i 27 Paesi che compongono l'Ue, ma il salto maggiore si avra' nel mercato dell'Est. Le previsioni al 2014 indicano un aumento della domanda di formaggi di 800.000 tonnellate per l'Ue a 27 Stati membri. Di questi, 550.000 tonnellate sono pero' ascrivibili ai 12 Paesi che sono entrati nell'Unione dal 2004 in avanti.
Quali conclusioni derivano da questi dati? Si aprono delle prospettive di collaborazione e degli spazi di mercato tra i 27 Paesi membri dell'Unione Europea nell'ambito di un mercato lattiero-caseario che diventera' sempre piu' ampio ed orientato verso le produzioni ad elevato valore aggiunto e di qualita'.
L'analisi dello scenario europeo e mondiale del lattiero-caseario sara' uno dei temi portanti del programma convegnistico-seminariale della Fiera Internazionale del Bovino da Latte, in programma a Cremona dal 23 al 26 ottobre 2008, da sempre un osservatorio privilegiato sul settore per tutta la filiera.

Fonte: AGI