Negli ''States'' ora la Coca Cola si serve anche fritta!

Abel Gonzales, 36 anni, analista informatico di Dallas, ha provato circa 15 diverse combinazioni prima di arrivare alla ricetta perfetta: un concentrato di Coca-Cola, spruzzato con sciroppo di fragole, con dentro qualche fragola.
Il risultato è un impasto che viene poi fritto, servizio in polpette delle dimensioni di una pallina da ping-pong, servite in una tazza con sopra sciroppo di Coca Cola, panna montata zenzero ed una ciliegia in cima.
"Hanno un ottimo sapore", ha detto Sue Gooding, portavoce della Fiera di Stato del Texas, dove il fritto di Coca di Gonzales ha fatto il suo esordio questo autunno. "E' stato un grande successo".

Gonzales ha tenuto due stand alla fiera vendendo in 24 giorni 35.000 porzioni a 4,50 dollari l'una, vincendo un premio per il nuovo alimento "più creativo" della fiera.

Ora altre manifestazioni Usa stanno cercando di seguire la nuova moda, dal Nord Carolina all'Arizona, ed altre persone stanno cercando di imitare la ricetta di Gonzales, il quale non dà informazioni sulle calorie contenute nella sua specialità, ma che pensa di proporre in futuro in versione "leggera" usando la Diet Coke.
Sostiene comunque di non voler brevettare.

Reuters