Murisengo porta a Bassano del Grappa i suoi pregiati tartufi bianchi

A Bassano del Grappa una serata enogastronomica tutta incentrata sul tartufo.

Generoso, Murisengo piccolo Comune di 1500 abitanti, sito in provincia di Alessandria.
Sensibili al gemellaggio a suo tempo instaurato con Bassano del Grappa le rispettive Coldiretti hanno organizzato una serata enogastronomica in territorio veneto, il cui menu è completamente a base di tartufo di Murisengo a denominazione di origine comunale (De.Co. Tuber Magnatum Pico, altrimenti conosciuto come “tartufo bianco d'Alba"”.
Generoso per l'appunto, nonostante un'annata avara di tartufi (e funghi) a causa del prolungarsi di un'estate tardiva, la cui assenza di pioggia ha impedito la crescita di questi prodotti del sottobosco.
Ragioni che non fermano l'attività dei “trifulau” e di coloro come Terranostra, le rispettive Province e Comuni e la Confartigianato concorrono allo sviluppo del territorio, anche attraverso la conoscenza delle specialità locali.
Ecco che all'Hotel Ristorante “Alla Corte” di Roberto Astuni (www.hotelallacorte.it) a Bassano del Grappa, giovedì 20 Ottobre si tiene questa inusuale serata enogastronomica che vedrà ai fornelli Federico Agostinelli, Kristian Guerriero e Sara Moro con il seguente menu:
Antipastii: salumi misti monferrini con spuma tartufata,
Carne alla monferrina con tartufo,
Terrina di sfoglia con fonduta e tartufo,
Tajarin con tartufo,
Uovo in camicia con tartufo,
Trionfo di brasato di carne piemontese alla Barbera con purea di tartufo,
e per concludere la classica Torta alle nocciole a marchio “EccellenzaArtigiana Piemontese”, il tutto naturalmente servito con i vini di Murisengo a marchio Coldiretti..
A dar loro manforte Antonio Giachino dell'Agriturismo la Zucca di Murisengo (www.lazucca.com).
Durante la serata verrà presentata la 44° Edizione della Fiera Nazionale del Tartufo “Trifola d'Or” in programma a Murisengo Domenica 13 e Domenica 20 Novembre 2011.
Chissà che questi incontri non servano a motivare le persone a trascorrere week end enogastronomici nelle rispettive Regioni.

Danila ORSI TIBALDESCHI

Scheda:

La Fiera Nazionale del Tartufo di Murisengo nasce nel lontano 1967 ma fonda le sue radici nell’antica tradizione agricola commerciale risalente al 1530 con la fiera di San Martino.
Già principale punto di riferimento per il commercio dell’intera Valcerrina e del Monferrato Casalese dai tempi più remoti, il recente prestigioso fregio di fiera Nazionale la rende molto attesa anche per il turista fuori porta.
La Fiera Nazionale del Tartufo di Murisengo rappresenta così una speciale occasione per gustare i sapori contadini di una terra dove, la tradizione è ancora una sincera consuetudine.
A passo a passo, percorrendo l’antico borgo, un centinaio di stand enogastronomici e di artigianato piemontese condurranno il turista all’interno dell’ampia struttura di Piazza della Vittoria, fulcro nevralgico della Fiera, invasa dal profumo del Tuber Magnatum Pico e dei Tuber Melanosporum, in uno spazio speciale dove trovare Tartufi, prodotti alimentari di qualità e vini pregiati, tutti certificati.

Testo di Chiara Cane
.