Milano ripete per la 4° volta: ''Fa' la cosa giusta''

A Fa’ la cosa giusta! 2006, il 18 e 19 marzo, Milano accoglie chi produce e lavora la terra, rispettandola. Incontri, prodotti, assaggi, per tutti. La sezione nazionale di “Fa’ la cosa giusta! 2006”, che comprende 43 degli oltre 230 espositori presenti in fiera, si intitola “Mangia come parli!” ed è dedicata al cibo.
24 aziende agricole biologiche selezionate sul territorio nazionale, 8 associazioni di promozione come Civiltà contadina e il Forum delle Fattorie sociali, la presenza e la forte collaborazione di Slow Food Italia, Fondazione Slow Food per la biodiversità, Aiab, Associazione italiana agricoltura biologica. E la presenza gradita di 9 presidi italiani e internazionali di Slow Food.
La Fiera 2006 sarà l’occasione per “gustare” davvero, il valore del consumo critico e della biodiversità: in fiera Slow food offrirà degustazioni uniche dei di 9 presidi italiani e internazionali, dai formaggi Prealpi biellesi al riso basmati indiano. Il ristorante e lo snack bar di Fa’ la cosa giusta! sono gestiti rispettivamente dalle cooperative sociali Fabbrica di Olinda e Laboratorio Procaccini 14, che lavorano con utenti svantaggiati, in particolari, malati psichici. I "fornitori" saranno le cooperative del commercio equo e le aziende del biologico. Mentre i buffet dei convegni saranno offerti da NaturaSì.
Sabato 18, per festeggiare la fiera alcuni storici locali di zona Tortona a Milano, ospiteranno "Right Hour", l’aperitivo bio-equo-lento sostenibile. Prodotti dei presidi Slow Food (al Ciriboga), del commercio equo-solidale (al Piquenique), offerti da Aiab (al Club 360°), saranno offerti dalle 18 in avanti ad un prezzo di promozione, con vini biologici e birra artigianale. Anche il programma culturale della fiera ha il “cibo giusto” come protagonista: 10 gli incontri dedicati. Convegni in cui si parla dell’agricoltura come risorsa per l’impegno sociale: il forum delle fattorie sociali si presenta (sabato, 14.30); l’alimentazione come strumento di pace (domenica, 12.30); come baluardo per la bio diversità: 10 anni di bio diversità: l’esperienza di Civiltà contadina (domenica, 17.30).
Si parla dell’interesse del consumatore per un’alimentazione sostenibile la spesa quotidiana sostenibile (sabato, 10.00), come si crea un gruppo di acquisto solidale? (domenica, 15.00). E si pone una forte attenzione alle esigenze dei più piccoli: L’avventura degli orti scolastici. Coltivare in piccolo, pensare in grande (venerdì, 16.30), La pappa sostenibile: per una mensa scolastica di qualità (sabato, 10.30). Infine due convegni speciali: il credito bancario per l’agricoltura biologica (venerdì, 14.30), Il last minute market, ovvero quando gli avanzi dei supermercati e i raccolti in esubero diventano risorse (venerdì, 17.00).

Ufficio stampa Laura Re ufficiostampa@falacosagiusta.org
Sabina Eleonori sabinaeleonori@falacosagiusta.org
Carlo Giorgi carlogiorgi@falacosagiusta.org
Fa’ la cosa giusta! 2006
Mostra-mercato dell’economia solidale organizzata da Terre di Mezzo in collaborazione con l’associazione Insieme nelle Terre di mezzo: terza edizione – oltre 200 stand – 50 convegni di idee, prodotti, cucina e viaggi – eventi cittadini. Sezione nazionale “Mangia come parli!” – Il cibo è sostenibile: prodotti bio, degustazioni in collaborazione con Slow Food. Patrocini: Provincia di Milano, Regione Lombardia, Comune di Milano – Politiche Sociali, Ministero Attività Produttive, Parlamento Europeo – Ufficio per l'Italia , Commissione Europea – Rappresentanza a Milano, Rai -Segretariato Sociale. Informazioni pratiche Venerdì 17 marzo dalle ore 9 alle 18 – ingresso riservato a scuole, giornalisti e operatori. A
Apertura al pubblico: sabato 18 marzo, dalle ore 10 alle 20 – domenica 19 marzo, dalle ore 10 alle 19.
Si entra presentando una copia del catalogo della Fiera, che è il numero di marzo di Terre di Mezzo (4 euro).