''Mielinumbria'' a Foligno

Dal 17 al 19 Novembre 2006, Fogligno ospiterà "Mielinumbria".
L´appuntamento, giunto alla 17° edizione, assume in maniera sempre più spiccata un ruolo strategico nel panorama delle manifestazioni apistiche nazionali.
In occasione di Mielinumbria le vetrine del centro storico della città di Foligno metteranno in bella mostra i prodotti dell´apicoltura umbra e, novità assoluta per il 2006 sarà la presenza del prodotto Idromele, bevanda antichissima, più antica del vino, poiché l’uomo, prima che coltivatore di vite fu raccoglitore di miele.
Attualmente l’idromele viene prodotto in molti paesi e ne esistono tantissimi tipi ma, se anticamente si amavano sapori forti e aromatici, oggi le differenze sono dovute principalmente all’uso di mieli di essenze diverse e alle tecniche di produzione affinate dai produttori.
La ricerca scientifica ha migliorato la qualità degli alimenti e anche la produzione di idromele si avvale di tecnologie che garantiscono il controllo del prodotto.
Resta il piacere di pensare che l’idromele che si produce ancora oggi deriva direttamente dalla bevanda che gustavano 5000 anni fa popolazioni in diverse, e lontanissime tra loro, parti del mondo.
Venerdì 17 novembre, alle ore 16. 00 nel Palazzo Comunale, avverrà la presentazione ufficiale alla stampa specializzata dell´Idromele Chimere prodotto a Foligno presso il Centro di condizionamento per l´apicoltura.
Nel pomeriggio di sabato 18 novembre, l’idromele verrà presentato al pubblico di Mielinumbria in Piazza della Repubblica, con una serie di degustazioni con abbinamenti che facciano risaltare il gusto e gli aromi di questa bevanda. Successivamente è prevista una visita agli impianti di produzione presso il nuovo Centro di condizionamento del Comune di Foligno.
Nei giorni della manifestazione saranno offerti assaggi di diversi tipi di miele, oltre alla possibilità di fare scorta del buon miele umbro presso gli stand della Mostra del Miele nello storico Chiostro di Palazzo Trinci dove, dalle 16. 30 alle 19. 30, si terrà anche I Fiori del Miele, serie di incontri, degustazioni guidate ed abbinamenti gastronomici a cura della Apau.
Appuntamenti centrali della settima edizione saranno anche Il Convegno nella mattinata di sabato 18 novembre ed il Forum internazionale di domenica 19 novembre, giornata conclusiva di Mielinumbria. Quest´anno confluiranno a Foligno delegazioni provenienti da numerose regioni d´Italia per il Workshop dal titolo "L´apicoltura delle regioni d´Italia: problematiche ed esperienze a confronto". Presenzieranno anche varie delegazioni estere esperti provenienti da Francia, Siria, Iran, Malta, Libano, Marocco, Libia, Palestina e Algeria per il Forum internazionale incentrato su Apicoltura del Mediterraneo e del Medio oriente: la difesa della qualità e della salubrità del miele. L’apicoltura, tra le più antiche attività intraprese dall´uomo, può diventare così anche un’occasione per veicolare i valori della condivisione e della reciproca comprensione, oltre che un ottimo momento per degustare e scoprire i tanti mieli italiani. Infine un’altra dolcissima occasione di Mielinumbria: a Foligno, durante le giornate di sabato e domenica di, Piovono Gocce di Miele!, ovvero ben 10. 000 vasetti di miele che saranno omaggiati ai visitatori del festival, per poter portare a casa un dolce ricordo di Foligno e di Mielinumbria 2006.
La manifestazione è organizzata con il patrocinio di Art (di Undp, Unesco, Unifem, Oms e Unops) e l’Associazione nazionale “Le Città del Miele” e promossa dal Comune di Foligno, dalla Regione dell’Umbria, dalla Camera di Commercio e dall’Associazione Produttori Apistici Umbri,