Markos Kyprianou e Francesco Storace: colloquio telefonico sul virus dei polli

GINEVRA, 14 OTT- L'Oms avverte: la diffusione del virus dei polli a parti d'Europa e' fonte di preoccupazione e chiede agli Stati di aumentare la vigilanza. La guardia deve coinvolgere sia gli animali sia gli uomini. Non e' stato comunque alzato il livello di allerta per una possibile pandemia tra gli uomini che rimane a livello tre su una scala di cinque.

Fonte: Ansanews

* * *

Giovedì, 13 Ottobre 2005
La commissione europea raccomanda agli stati membri di aumentare il numero delle vaccinazioni contro l'influenza stagionale.
Queste sono le dichiarazioni del commissario Ue alla salute e tutela dei consumatori, Kiprianou, illustrando gli interventi per far fronte al virus dei polli.
'Non esiste un vaccino contro l'influenza aviaria', ha detto il commissario. 'Esiste solo la vaccinazione contro l'influenza stagionale e noi raccomandiamo l'aumento di questa.

Il Ministro della Salute, Francesco Storace, ha avuto il pomeriggio del 12 ottobre 2005 una lunga conversazione telefonica col Commissario europeo alla Salute, Markos Kyprianou, sul tema dell’influenza aviaria e della temuta pandemia influenzale.
Il Ministro ha sollecitato una risposta alla sua proposta di indire al più presto un Consiglio formale dei Ministri della Sanità dell’Unione Europea, al fine di adottare una serie di misure armonizzate, per assicurare un efficace contrasto del rischio di pandemia.
Gli aspetti rilevanti, a tal fine, riguardano tre temi: vaccini, farmaci e controlli.
Kyprianou, nel condividere le preoccupazioni del Ministro Storace, ha assicurato il suo intento di avviare l’esame delle misure in questione nel corso dell’incontro informale dei Ministri della Sanità, che si terrà in Inghilterra il 20 e il 21 ottobre prossimi. Tra gli argomenti prioritari di questa riunione ci sarà, infatti, una sessione dedicata all’influenza aviaria e alla pandemia influenzale, nel corso della quale saranno illustrate anche le più recenti informazioni pervenute alla Commissione Europea da parte degli Stati membri e sarà dibattuta la proposta italiana di una riunione straordinaria del Consiglio dei Ministri della Sanità, per assumere le iniziative sulle quali emergerà consenso nel corso del vertice britannico.
Il Commissario Kyprianou ha, inoltre, condiviso l’idea che un punto nevralgico della risposta che sarà data in caso di pandemia è rappresentato, in particolare, dall’efficacia delle modalità di distribuzione dei vaccini e dei medicinali antivirali alle popolazioni che ne avranno bisogno.