Marco Paladini, nuovo presidente dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano

Il consiglio di amministrazione dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano ha eletto presidente Marco Paladini. I nuovi vicepresidenti sono Sergio Guarneri e Luigi Zecchini. Luigi Odello confermato segretario generale.
Marco Paladini è il nuovo presidente dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano. Quarantanove anni, amministratore delegato della Caffè Mokarico e della Mingo di Firenze, Paladini è stato tra i soci fondatori dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano (1998). E’ inoltre entrato tra i primi nell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè acquisendone la patente (1994) ed è consigliere dell’Associazione Nazionale Torrefattori e del Consorzio Promozione Caffè.
Alla vicepresidenza sono stati nominati Luigi Zecchini, presidente di GI.FI.ZE., e il presidente uscente Sergio Guarneri.
Luigi Odello è stato confermato segretario generale.

Scheda Istituto Nazionale Espresso Italiano:

All’Istituto Nazionale Espresso Italiano aderiscono 28 aziende, torrefattori e costruttori di macchine e macinadosatori, tutti grandi nomi dell’economia e della storia del caffè in Italia e all’estero, con un fatturato globale di più di 350 milioni di euro. Dal 1998 l’Istituto Nazionale Espresso Italiano si impegna a difendere l’espresso di qualità attraverso una certificazione riconosciuta dal Csqa (certificato di conformità numero 214 del 24 settembre 1999, DTP 008 ed. 1) che prevede esclusivamente l’impiego di miscele certificate, macinadosatori e macchine qualificate e operatori abilitati. Grazie alla certificazione è possibile per i consumatori ordinare nei bar qualificati un Espresso Italiano Certificato.

Per maggiori informazioni

Carlo Odello
Istituto Nazionale Espresso Italiano – comunicazione@assaggiatori.com