Mangiando carote crude si previene il tumore del colon

…ma anche sedano, prezzemolo, pastinaca ed altri vegetali, però solo se crudi perchè la sostanza benefica, il "falcarinolo" viene reso inattivo con la cottura.
E' quanto affermano i ricercatori danesi che hanno confermato essere il falcarinolo l'elemento chimico scoperto nelle carote crude e in altri vegetali la sostanza che aiuta a prevenire il tumore del colon.
Dagli studi si è rilevato che non si tratta della stessa sostanza fino ad oggi ritenuta responsabile dell'effetto
inibitorio sul cancro (il beta carotene), ma la ricerca condotta presso l'università della Danimarca meridionale indica che la causa dev'essere attribuita a questo nuovo elemento, il falcarinolo per l'appunto. La cottura però ne distrugge le proprietà di prevenzione, affermano i ricercatori.
Morten Larsen, che ha guidato la ricerca, afferma: 'La scoperta ci autorizza a raccomandare con certezza i vegetali da mangiare per proteggersi dal tumore al colon. Con ulteriori ricerche, speriamo di poter dare maggiori precisazioni sulla quantità di carote e di altri vegetali che le persone dovrebbero mangiare quotidianamente'.
Larsen ha condotto la ricerca in collaborazione con l'istituto danese per le scienze agricole, che sta cercando di sviluppare metodi per far crescere carote con livelli più elevati di falcarinolo e sta studiando cosa succede alla sostanza chimica quando i vegetali vengono cotti o surgelati.
'Sappiamo che l'effetto è più sensibile quando le carote vengono mangiate crude, e sappiamo che il falcarinolo è estremamente sensibile alla luce e al calore, ragion per cui la cottura ha un effetto negativo. Sembra che il gelo salvaguardi l'effetto preventivo sul cancro, e ci aspettiamo quindi che anche le carote surgelate siano benefiche', ha aggiunto Larsen.
In ordine d'importanza, il tumore del colon occupa il secondo posto nell'UE; non esistono attualmente cure per il tumore sintomatico, e analisi e rilevamenti rapidi sono quindi cruciali.
E' da ricordare che in Danimarca l'unico prodotto tutelato con il marchio UE sono proprio le carote.
Viene da chiedersi se i danesi non ne abbiano intuito le benefiche proprietà ben prima degli studi scientifici.

Fonte: Danish Government