Maialini olandesi spacciati per "porceddi" sardi

Segnalato l'arrivo in Sardegna di un carico di duemila maialini provenienti dall'Olanda.
La denuncia proviene dallo Sportello Salute e gusto del Movimento Difesa del cittadino e di Legambiente: 'Sono stati trasportati il 17 dicembre e macellati nel cagliaritano per poi essere venduti (e' consentito dalle leggi vigenti) come porchetti macellati in Sardegna'. Un episodio analogo si verifico' nell'agosto scorso.
I maiali olandesi si riconoscono da un foro sull'orecchio dovuto al sistema di riconoscimento olandese.
'La possibilita' di vendere questi maialini come prodotti nostrani anche se consentito dalla legge – spiega Luigi Lai, responsabile dello Sportello – costituisce un inganno verso i consumatori dei prodotti supposti tipici, ma anche una scorrettezza verso gli allevatori locali'.
Dato che la tutela dei prodotti tipici sardi e' considerato uno dei pilastri di uno sviluppo sostenibile basato piu' sulla qualita' e tipicita' dei prodotti che sulla quantita' a buon mercato – ha concluso l'Associazione ecologista – e' importante che su queste tematiche si inserisca una vigorosa azione del governo locale in attesa dell'entrata in vigore della legge nazionale.

Fonte: Sardegna Oggi