L'UE sostiene il marketing agroalimentare altoatesino

L´unione europea ha recentemente approvato il programma triennale per il sostegno del marketing e la diffusione dei tre prodotti altoatesini:
– "mela" e "speck" con indicazione geografica tipica e "vino".
Il programma triennale per 4 milioni di Euro, presentato dal consorzio mele "Südtiroler Apfelkonsortium" anche a nome delle altre due organizzazioni per speck e vino "Südtiroler Speckkonsortium" e "Südtiroler Weinberbung", prevede interventi di propaganda attraverso pubblicità sui media e con iniziative, nonchè una piattaforma in Internet, iniziative promozionali in Germania, Italia, Polonia e Repubblica Ceca ed attività di pubbliche relazioni.
Il programma è stato elaborato in collaborazione con la neo costituita società per Export Alto Adige Eos presso la Camera di Commercio di Bolzano e l´azienda di consulenza "Cons. Age" di Bolzano.
Come pone in evidenza l´assessore provinciale competente, Werner Frick, il 70 per cento dei mezzi per finanziare il programma vengono messi a disposizione dalla Ue, ovvero dallo Stato membro Italia, mentre il rimanente 30 per cento dei fondi è a carico delle organizzazioni presentanti.
Per l´assessore provinciale all´agricoltura, Hans Berger, l´approvazione del programma trinennale costituisce un successo di rilievo in cui la Provincia ha creduto fin dall´inizio. Per tale motivo essa ha sostenuto sia i passi intrapresi per l´ottenimento del contrassegno "indicazione geografica tipica" I. G. P.
Che la presentazione del programma stesso che fa emergere gli effetti positivi delle sinergie poste in essere attraverso la stretta collaborazione. Come ricorda Paul Zandanel dell´Eos, che coordina l´esecuzione del programma, circa il 75 per cento dei mezzi saranno impiegati per i mercati tradizionali Germania e Italia.