L'UE fornisce una guida alla tracciabilità alimentare

E’ in arrivo un guida europea per la corretta tracciabilità dei prodotti alimentari.
Servirà a far rispettare gli obblighi di cui al regolamento UE n. 178/2002 in vigore dal 1 gennaio 2005.
Il documento affronta anche le modalità di ritiro dal mercato dei prodotti alimentari pericolosi, chiarisce le responsabilità degli operatori e illustra i requisiti necessari per importare ed esportare alimenti. Sono anche stabiliti gli adempimenti a carico degli operatori che, in un proprio registro di tracciabilità, dovranno annotare informazioni su nome e indirizzo del produttore, natura dei prodotti e data della transazione commerciale.
Questi dati dovranno essere conservati per 5 anni e, a richiesta, dovranno essere immediatamente messe a disposizione delle autorità.
Fonte: Italia Oggi