L'UE dice ancora no alla "bistecca alla fiorentina"

L’AESA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare) per il tramite del Commissario europeo David Byrne e del Direttore Geoffrey Podger, comunica che prima di riammettere alla vendita il taglio di carne bovina con l’osso, la cosiddetta “fiorentina” si dovranno attendere ulteriori analisi.
Al Consiglio di quest’ istituzione europea per la sanità e i consumatori, appartiene anche il medico italiano, Giorgio Calabrese noto per le sue campagne in campo salutistico.
La Bse aveva fortemente danneggiato gli allevatori, con un blocco quasi totale della vendita di carne bovina, ma da qualche tempo è in atto la ripresa dei consumi.
Nei prossimi anni il lavoro di questa Commissione, la cui sede è a Parma, riguarderà la salute, la tutela dei diritti, la sicurezza alimentare ela lotta all’obesità che oggi è un problema rilevante per milioni di persone. Tutte sfide che l’AESA si prefigge di vincere, per ottenere la fiducia dei consumatori.