Londra: reciclato l’olio di frittura

Dara' luce a 40.000 case

Gli scarti di cucina delle migliaia di ristoranti londinesi e delle aziende alimentari sarà raccolto e veicolato verso un nuovo impianto energetico a Beckton, ad est di Londra, operativo dal 2015 e finanziato da un consorzio guidato da iCON Infrastructure.

L'accordo da 200 milioni di sterline è stato firmato anche dal Consorzio acque del Tamigi, che attualmente spende 1 milione di sterline al mese per riparare i continui blocchi ai depuratori causati dallo scarico dei grassi da cottura nelle condutture.

Con l'entrata in funzione dell'impianto invece – che sarà il più grande al mondo di trattamento di oli e grassi per fini energetici – 30 tonnellate al giorno di scarti diventeranno 130 GWh all'anno di elettricità, sufficiente per coprire il fabbisogno energetico di 40.000 case. Secondo gli operatori non verranno mai impiegati oli vergini.

Fonte: www.corriere.it