L'obesità potrebbe essere causata da un virus

L'obesità è come il raffreddore, come una semplice influenza: tutta colpa di un virus. Ebbene sì, secondo un gruppo di ricercatori del Pennington Biomedical Research Center, in Louisiana (Stati Uniti) la causa dell'obesità è riconducibile all'adenovirus, un virus altamente contagioso che si trasmette attraverso tosse o scarsa igiene e che farebbe moltiplicare in maniera incontrollata le cellule adipose.

Lo studio è stato effettuato su un campione di polli e cavie da laboratorio che, sottoposte all'adenovirus, ingrassavano molto più velocemente degli altri esemplari, nonostante mangiassero la stessa quantità di cibo.

Come spiega Nikhil Dhurandhar, a capo dell'equipe di ricercatori, "il virus arriva al tessuto cutaneo dopo essere entrato nei polmoni, e si moltiplica, aumentando il numero di nuove cellule grasse, facendo aumentare il tessuto adiposo".

Fonte: Romagnaoggi