L'impronta è mia e pago io!

Le persone, si sa, sono uniche ed inimitabili; lo fa fede la propria impronta digitale; e allora perchè non servirsene quando ci si reca a fare compere, evitando così i rischi di essere borseggiati o di fare confusione con i contanti? E' quanto avranno pensato coloro che hanno messo a punto questo innovativo sistema di pagamento, per ora sperimentato in una catena di supermercati, la Piggy Wiggly, nella Carolina del Sud (Stati Uniti): basta premere il pollice su un lettore appoggiato alla cassa ed è fatto.
I pagamenti con le impronte digitali a dire il vero erano già stati utilizzati (con scarso successo, per le critiche che aveva suscitato) negli aeroporti americani per ragioni di sicurezza.
Staremo a vedere se questo sistema diventerà operativo anche in Europa. C'è da crederci, visto che faciliterebbe la vita sia ai gestori, sia ai compratori. Ma il conto in Banca chi lo verifica?