Lenticchia di Castelluccio di Norcia

Il termine lenticchia deriva dal latino “lenticula”, diminutivo di “lens” = lente. Detta anche lente, è una pianta erbacea, della famiglia delle leguminose Papiglionacee, specie Lens culinaris.
E’ una delle piante alimentari conosciute sin dall’antichità.
Nell’altopiano di Castelluccio di Norcia da tempo immemore si coltivano un insieme di varietà di lenticchia dalle caratteristiche di ramo, sapore e coltura che derivano sia dall’ambiente sia dalle tradizionali tecniche colturali usate, che sono le stesse praticate da secoli.
I semi sono utilizzati, secchi, dopo cottura in acqua.
La lenticchia di Castelluccio di Norcia ha un elevato contenuto in amido (oltre il 70% dei glicidi) ed un conseguente elevato contenuto calorico.
Particolare caratteristica è la cospicua percentuale in ferro e proteine.
La zona di produzione si estende ad alcuni Comuni in provincia di Perugia (Umbria) e Macerata (Marche).
Lenticchia di Castelluccio di Norcia