Le proposte di legge ''Fantasis'' del nuovo Governo

Il Governo guidato da Romano Prodi è in carica da pochi mesi, ma i nostri parlamentari non hanno perso tempo. Carta e penna, tanto per mettere nero su bianco; ed in meno di due mesi sono piovute nelle segreterie della Camera e del Senato ben 1876 proposte di legge, da discutere ed approvare nel corso dell’attuale legislatura.
Per gli esperti si tratta di un vero RECORD, se pensiamo che nei cinque anni del governo guidato da Silvio Berlusconi le proposte di nuove leggi sono state 10.483, delle quali 137 approvate definitivamente.
Abbiamo condotto un’attenta ricerca fra le molteplici proposte e dobbiamo sottolineare che la parola d’ordine è: FANTASIS.
Si tratta di un vero FESTIVAL, con le richieste più assurde: molte inerenti il ripristino di “vecchie ricorrenze”, altre che sollecitano l’istituzione di festività legate ad avvenimenti storici, religiosi, turistici e culturali.
Sfogliando attentamente i lunghi testi delle proposte, la nostra attenzione si è rivolta al comparto enogastronomico dove deputati e senatori hanno dato libero sfogo alla loro creatività, tenendo ben presente le necessità locali, ossia della zona di elezione.

Vediamo in sintesi le richieste di maggior interesse:

il senatore Rosario Giorgio Costa (FI) sollecita il “RICONOSCIMENTO DELLA PATENTE EUROPEA PER I PIZZAIOLI”.
Nella relazione allegata viene spiegata la ragione di questa indispensabile “PATENTE EUROPEA” necessaria per valorizzare una professione in costante espansione.
Verranno costituite delle apposite “commissioni” che dovranno esprimere un parere definitivo. Ma su questa singolare proposta torneremo presto quando il testo verrà esaminato al Senato.
L’enogastronomia come sempre sta a cuore ai nostri parlamentari: una richiesta riguarda esclusivamente la Provincia di Sondrio ed è firmata dal parlamentare Uggé che richiede DISPOSIZIONI PER LA TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI “PIZZOCCHERI DI TEGLIO” ED ISTITUZIONE DEL “DISTRETTO DI RISTORAZIONE DELLA VALTELLINA”. Ricordiamo che a Sondrio esiste da anni una “Confraternita enogastronomica dei pizzoccheri” che promuove annualmente valide iniziative turistiche atte a richiamare nel Comune di Tegli gli amanti di questo storico piatto valtellinese.
Passiamo ad un’altra curiosa sollecitazione al Governo Prodi: “VALORIZZAZIONE DEL “TORTELLO DI ZUCCA” E ISTITUZIONE DEL RELATIVO DISTRETTO DI RISTORAZIONE”.
La firma della proposta è dell’on. Ruggeri (Ulivo).
Il neo ministro Alfonso Pecoraro Scanio da parte sua propone la “TUTELA DELLA
LIMONICOLTURA”, settore assai importante per la nostra agricoltura. E’ di pochi mesi fa il decreto che tutela “il limone di Siracusa” e alla richiesta, questa volta sollecitata dal parlamentare Bueni (Rnp) che interviene in favore “DELLA TUTELA E PROMOZIONE DEI “CIRCOLI ENOGASTRONOMICI”, dovrebbero legiferare la varie Regioni.
Mentre le priorità italiane sono ben altre, fra i firmatari di queste interessanti proposte figura sempre il Ministro Alfonso Pecoraro Scanio che invoca “NORME PER LA PROTEZIONE DEI PICCOLI ANIMALI, DAI RISCHI CONNESSI AL TRAFFICO AUTOMOBILISTICO”, mentre il senatore Massidda (FI) propone un’“ANAGRAFE CANINA TELEMATICA” e nuove norme sulla “RIABILITAZIONE EQUESTRE”.
Leggendo le quasi duemila proposte si scopre una nuova Italia, ma noi ci fermiamo qui, perché l’elenco è troppo lungo, ricordando una delle tante sollecitazioni al Governo:
“VIETARE LA PRATICA DEL SALTO CON L’ELASTICO”. Sono i parlamentari Ciro Alfano e Ronconi (Udc) i firmatari di una saggia ed utile proposta.
Bisogna fare presto, prima che sia troppo tardi.

Alfredo Zavanone
ha collaborato Francesca Rossetti