Le ''Città del Vino'' festeggiano in Campidoglio

L’8 febbraio prossimmo avrà luogo la presentazione del Ventennale in Campidoglio: insieme al “Manifesto in difesa della vitivinicoltura di qualità” e a un dossier sul mondo del vino 1987/2006.
Vent’anni fa, infatti, nasceva l’Associazione Nazionale Città del Vino. Era il 1987, un anno prima era scoppiato lo scandalo del metanolo.
A Siena, il 21 marzo, un gruppo di trentanove Comuni fondò l’Associazione Nazionale.
A distanza di vent’anni le Città del Vino, che oggi contano 548 Comuni associati e 21 “soci straordinari” tra Province, Comunità Montane e Strade del Vino, si preparano a celebrare il primo ventennale con un programma fitto di eventi.
Un anno il 2007, che in tutte le attività dell’Associazione sarà contrassegnato dal logo dei “Vent’anni”: a Milano il giorno prima della Bit, dove Città del Vino presenta la seconda parte del V Rapporto sul turismo del vino in Italia; al Vinitaly dove l’Associazione ha organizzato un “Treno del Vino” in partenza da Milano per Verona; al Forum Biteg di Riva del Garda (maggio 2007) dove si terrano gli stati genrali del turismo enogastronomico; a San Gimignano (Siena) dove a giugno si tiene la Convention di Primavera delle Città del Vino; per Calici di Stelle 2007, che quest’anno festeggia invece i primi dieci anni di vita.
Il programma del ventennale di Città del Vino sarà presentato giovedì 8 febbraio a Roma, nella sala Protomoteca del Campidoglio, alla presenza di sindaci, personalità del mondo della ricerca, della cultura e dell’informazione che in questi vent'anni si sono distinti nel loro settore per la promozione della qualità agroalimentare, la tutela dei territori e delle eccellenze locali, lo sviluppo del turismo del vino, la valorizzazione dei vitigni autoctoni. Durante la cerimonia di presentazione saranno premiati da Città del Vino ricercatori, produttori, giornalisti (fra questi Paolo Massobrio e Paolo Marchi) e personaggi della cultura.
Sarà consegnato un “Diploma di Riconoscenza” anche agli otto ex presidenti che dal 1987 al 2006 hanno guidato l’Associazione. Durante la mattinata sarà presentato al pubblico anche il primo “Manifesto in difesa della vitivinicoltura di qualità”, una sorta di decalogo che riassume i temi, i valori, gli obiettivi, le azioni che contrassegneranno le attività di Città del Vino per i prossimi anni. Infine un dossier sui cambiamenti del mondo del vino e sul loro impatto nei territori e nelle Città del Vino nel periodo 1987-2006.
A seguire nel fine settimana del 10 e 11 febbraio in ogni regione italiana sono in programma eventi, degustazioni, convegni e celebrazioni del ventennale di Città del Vino, secondo un programma definito dai coordinamenti regionali dell’Associazione.
A Perugia, ad esempio, nella Galleria Nazionale dell’Umbria una giornata di degustazioni di vini umbri; in Campania, a Gragnano, uno spettacolo di canzoni napoletane; in Trentino una conferenza istituzionale presso il Mart di Rovereto, seguita da una sfilata e un concerto delle bande musicali delle Città del Vino trentine; in Piemonte, a Castagnole Monferrato, la consegna di una pergamena ai Comuni storici e agli ex presidenti di Città del Vino, accompagnata da degustazioni.

Weblink: www.cittadelvino.it