L'annata vinicola europea 2004/05

Dai dati ufficiali resi noti a Bruxelles emerge che la produzione comunitaria di vino avrebbe raggiunto, nella campagna 2004/05, 184 milioni di ettolitri, il 14,6% in più rispetto alla campagna precedente.
Si tratta delle prime previsioni sulla produzione vinicola dell'Unione europea a 25, stime che confermano la ripresa già riscontrata nella campagna 2003/04.
Nel dettaglio dei vari Paesi, incrementi significativi si segnalano in tutti i principali produttori di vino, con tassi in crescita del 23% in Francia, 18% in Italia, 4% in Spagna e 22% in Germania.
Dal bilancio previsionale redatto dalla Commissione europea, inoltre, risulta una disponibilità totale di 357 milioni di ettolitri di vino, in cui confluiscono i quantitativi prodotti, quelli importati e gli stock.
Le utilizzazioni interne, tra consumi e altri impieghi, ammonterebbero a 158 milioni di ettolitri, mentre le esportazioni extracomunitarie a 12 milioni, con uno stock finale in crescita di 26 milioni di ettolitri.
Dal bilancio Ue emerge inoltre che il consumo pro capite di vino dovrebbe attestarsi nei Venticinque a 34,73 litri, registrando un aumento rispetto ai 32,01 dell'annata 2003/04.
Nello spaccato delle diverse tipologie di vini, secondo i dati ufficiali si dovrebbe assistere a un incremento abbastanza netto sia nella categoria delle denominazione d'origine che in quella dei vini da tavola.
La produzione dei vini a denominazione d'origine, in particolare, dovrebbe passare da 62 milioni di ettolitri del 2003/04 ai 73 milioni del 2004/05. Maggior produttore risulterebbe la Francia, con 25 milioni di ettolitri, seguita da Spagna e Italia, entrambe con una produzione di circa 14 milioni.
Il comparto dei vini da tavola, poi, supererebbe i 100 milioni di ettolitri, con il 16% in più in confronto all'annata 2003/04. Il primato spetta all'Italia, con 39 milioni di ettolitri prodotti, seguita da Spagna (28 milioni) e Francia (21 milioni).
In crescita anche la produzione di altre tipologie di vino che da 5 milioni passerebbero a oltre 10 nel 2004/05. Per quanto attiene alle esportazioni, le stime della Commissione europea danno in calo il dato relativo al commercio con i Paesi extracomunitari: le spedizioni scenderebbero del 9,6%, attestandosi sui 12,2 milioni di ettolitri, contro gli oltre 13 milioni di ettolitri esportati nel 2003/04.
Fonte: Vinealia