L’agroalimentare e il meridione nel mondo che verrà

I temi riguardanti l'agroalimentare e le realtà produttive delle aree rurali sono oggetto di grande attenzione per i mass-media e i social media.

Fattori quali il cambiamento climatico, l'instabilità dei mercati agricoli, i flussi migratori dalle aree più povere del mondo, per citarne solo alcuni, rendono queste tematiche estremamente attuali e di interesse anche per l'opinione pubblica.

Alla luce anche della messa a regime della nuova Politica Agricola Comunitaria per la programmazione 2014-2020, c'è urgenza e necessità di ricominciare a parlare di agricoltura nell'ambito di strategie di sviluppo economico di medio e lungo periodo, come il recente andamento dell'economia mondiale ci indica chiaramente.

Sulla base di tali considerazioni, il Dipartimento di Agraria dell'Università degli Studi Federico II (College of Agricultural and Food Sciences) è il luogo ideale per un confronto di idee e di valutazioni presentate da esperti di indiscussa competenza e di diversa estrazione specialistica.

Nella giornata del 22 marzo 2016 alle 10, presso la Sala Cinese del Dipartimento di Agraria, l'Onorevole Paolo De Castro, docente di economia agraria e politico che si occupa in prima linea delle tematiche dell'agroalimentare, presenterà il suo ultimo libro "Cibo – La Sfida Globale", e il Professore Adriano Giannola, Presidente SVIMEZ, da sempre autorevole studioso delle questioni meridionali, discuterà i contenuti del suo ultimo saggio "Sud d'Italia. Una risorsa per la ripresa".

La giornata prevederà la presenza di imprenditori dell'agroalimentare campano e nazionale, degli ordini professionali, delle rappresentanze di categorie, di studiosi e di studenti.

Sarà inoltre presentata l'edizione 2016 del Master Avanzato in Economia e Politica Agraria, finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali che dopo un'interruzione di 3 anni conseguente alla soppressione dell'ex Centro per la Formazione in Economia e Politica dello Sviluppo Rurale, ripropone Portici come sede appropriata, in Italia, dell'alta formazione in Economia Agraria e politiche avanzate per l'Agroalimentare.

Fonte: Università degli studi di Napoli