''La sagra del Fuoco'' di Recco: attesa per un evento di fine estate

Sette spettacoli pirotecnici sul mare, ventimila “mascoli” pronti a esplodere
nel greto del torrente, musica, stand gastronomici, la processione con gli antichi cristi lignei, lunedi 7 e martedì 8 settembre per la festa della Madonna del Suffragio

RECCO. Fragorosa fine estate in riviera, la Liguria saluta vacanzieri e residenti con la spettacolare “Sagra del fuoco” di Recco di lunedi 7 e martedì 8 settembre, per la festa della Madonna del Suffragio. Notti e fuochi d’artificio d’alta classe, sette appuntamenti pirotecnici in ventiquattr’ore- uno anche in pieno giorno- migliaia di nasi all’insù dalle piazze, dalle case, dalle barche.
La “Sagra del fuoco” promossa dal Comitato dei Quartieri con il comune di Recco e patrocinata dalla Regione Liguria, richiama ogni anno nella cittadina del Golfo Paradiso, già “capitale” della pallanuoto e della focaccia col fomaggio, decine di migliaia di persone. Previsti servizi straordinari di treni storici messi a disposizione dalla Regione e da Trenitalia, battelli e bus. Gli spettacoli pirotecnici sul mare saranno allestiti dai maestri fuochisti di sei aziende artigiane pirotecniche provenienti dalla Campania, dalla Sicilia e dalla Puglia e una ligure, di Recco. Saranno oltre 10 mila le bombe dai vari effetti che illumineranno la notte recchelina nelle due serate, poco meno di ventimila i “mortaletti”, i “mascoli” nella tradizione della cittadina, cilindri di ferro pieni di polvere da sparo che esploderanno nel greto del torrente e nel circondario.
Si comincerà lunedi 7 settembre, alle 22,30, con i primi tre spettacoli pirotecnici curati dalla Pirotecnica di Bartolomeo Bruscella di Modugno (Bari) per il quartiere Bastia, dall’azienda di Lorenzo La Rosa che arriva da Bagheria (Palermo) ingaggiata dal quartiere Ponte e dalla Pirotecnica di Amodio Di Matteo per il quartiere Collodari.
Martedi 8 settembre, dopo la “sparata” di mascoli alle 3,30, con il saluto dell’alba dei quartieri alla Madonna alle 13, spettacolo pirotecnico a giorno del quartiere Verzemma curato dalla Pirotecnica Golfo Paradiso di Carlo Ferreccio, che ha ricevuto oggi in Regione Liguria un premio alla carriera dall’assessore al Lavoro Enrico Vesco.
In serata, sempre a partire dalle 22,30, a lanciare i fuochi artificiali sulla baia toccherà alla squadra di Gerardo Scudo, di Ercolano (Napoli) per il quartiere San Martino, ai fratelli Scudo ( i “guaglioni”) di Pollena Trocchia (Napoli) per il quartiere Spiaggia a alla FireWorks di Ugo Lieto, di Visciano (Napoli) per il quartiere Liceto.