La Regione Piemonte al MEDI.AL di Palermo

Il Piemonte agricolo e agroalimentare rinnova la sua partecipazione a MEDI.AL 2005 (mostra specializzata dell’agroalimentare) che si svolge alla Fiera del Mediterraneo di Palermo dal 26 febbraio al 1 marzo 2005.
La Regione Piemonte è presente nel padiglione 22 della Fiera, in un’area allestita di circa 300 m2, insieme a: il Consorzio Tutela Asti DOCG,
il Consorzio Tutela Vini d’Acqui,
il Consorzio Tutela Vini d’Asti e Monferrato,
l’Associazione Produttori Suini (APS Piemonte),
il Consorzio Tutela e Valorizzazione Varietà di Riso,
l’Asprocarne Piemonte,
il Consorzio Carni Qualità Piemonte, la Provincia di Vercelli,
Novara Promuove,
Associazione I Cavalieri di Aleramo.
Essi proporranno il meglio della produzione agroalimentare piemontese: le varietà di riso, i formaggi DOP, le carni bovine, le carni avicunicole, i salumi, le castagne, le nocciole e relativi dolci, una vasta gamma di vini DOC e DOCG.
In collaborazione con l’Associazione I Ristoranti della Tavolozza, tali prodotti, vengono anche presentati e proposti in degustazione guidata tutti i giorni sotto forma di specialità e di piatti tipici preparati dagli chef, mentre alcuni sommelier ne propongono l’accostamento con i grandi DOC e DOCG piemontesi.
Questo il programma del Piemonte nei 4 giorni di fiera.
Si inizia sabato 26 febbraio, giornata inaugurale, dedicata all’incontro Piemonte Sicilia che ripropone quella forma di gemellaggio istituzionale e di prodotti tra le due regioni, alla presenza degli Assessori all’Agricoltura della Sicilia, Innocenzo Leontini e del Piemonte, Ugo Cavallera; alle ore 11,30 l’incontro e lo sposalizio tra il riso piemontese e il pomodoro di Pachino IGP; alle ore 15,30 segue il Mito di Aleramo, cavalcata storica ed enogastronomica tra Piemonte e Sicilia con successiva degustazione di “Bagna Cauda”, in collaborazione con il Comune di Racalmuto (AG) e il Consorzio Olio Sicano di Ribera (AG) e con l’abbinamento ai vini DOC Barbera d’Asti e Barbera del Monferrato; alle ore 17,00 l’Arancina Fest e alle ore 19,00 l’incontro e lo sposalizio tra il riso piemontese e l’Arancia di Ribera in collaborazione con il Consorzio Tutela Arancia di Ribera (AG)
Domenica 27 febbraio dalle ore 11,00 alle 15,30 sarà protagonista l’Asti Spumante DOCG proposto dagli chef dall’antipasto al dolce. Alle ore 15,30 prosegue il Mito di Aleramo con successiva degustazione di Crema di cioccolato al Barolo chinato proposto sul pane siciliano della Cooperativa agricola Valle del Dittaino di Assora (EN); alle ore 17,30 presentazione e degustazione della carne bovina piemontese; alle ore 18,30 presentazione e degustazione della carne di coniglio del Piemonte.
Lunedì 28 febbraio alle ore 12,00, il Riso e il Gorgonzola DOP; alle ore 15,00 presentazione e degustazione dei salumi piemontesi; alle ore 17,00 protagonista il Brachetto DOCG proposto in cocktail e con la torta di nocciole.
Martedì 1 marzo dalle ore 11,00 alle ore 14,00 appuntamento con le carni avicunicole del Piemonte e degustazione della torta alle castagne del Piemonte.
Quella del Piemonte al MEDI.AL di Palermo, dunque, è una presenza fortemente rappresentativa del mondo della produzione, complementare a un ricco programma di attività collaterali.
Un appuntamento, questo, con il quale il Piemonte si propone come interlocutore autorevole nei confronti dei consumatori, degli operatori economici, dei mezzi di informazione sempre più interessati ai prodotti agroalimentari di qualità, che esaltano le tradizioni, i sapori, i territori che li producono; una occasione importante per la promozione e per creare e sviluppare contatti e relazioni commerciali.