''La grande Bufala'', tipicità campane in mostra ad Eboli

Verrà inaugurata il 30 maggio prossimo, a Eboli, la prima edizione de ‘La grande bufala’, kermesse che metterà in mostra tutti i gusti e le tipicità enogastronomiche della Campania.
Organizzata da Eboli Sviluppo e l’agenzia Sedicieventi, con il supporto dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, della Provincia di Salerno, della Camera di Commercio di Salerno, del Comune di Eboli e della Confesercenti, la manifestazione ha come scopo quello di promuovere l’immagine del comparto alimentare campano, ricco di specialità uniche al mondo.
La conferenza di presentazione, avvenuta presso il palazzo della Provincia di Salerno, è stata occasione non solo per annunciare il ricco programma che movimenterà la manifestazione dal 30 maggio al 2 giugno, ma anche per ribadire l’importanza di un appuntamento che vuole ridare nuova vita alle tipicità campane, provate in questi mesi dal caos rifiuti e dall’allarme della mozzarella alla diossina. Riassume questo concetto, durante il suo intervento, il presidente di Confesercenti, Enrico Bottiglieri: “Con La Grande Bufala –ha affermato- vogliamo dire in maniera netta che la nostra produzione agro alimentare è non solo ottima ma anche sana, la nostra mozzarella di bufala unitamente a tutta la produzione casearia della filiera bufalina è e resta un alimento sano dalle caratteristiche organolettiche inimitabili, le nostre terre non hanno alcun problema legato all’emergenza rifiuti.”
La Grande Bufala, che ha come filo conduttore il tricolore italiano (il rosso del pomodoro maturo, il bianco della mozzarella di bufala e il verde del basilico), vuole essere così un appuntamento di promozione del territorio – tanto da rientrare nella rassegna Itinerari Mediterranei – ma anche un modo per far incontrare produttori e consumatori su un terreno di completa garanzia di qualità.

Alessandro Tibaldeschi