''La Gaia Tavola 2007'' in Canavese e Valli di Lanzo

L’ATL del Canavese e Valli di Lanzo propone la quarta edizione del circuito della Gaia Tavola, dal 22 luglio al 14 ottobre 2007, per scoprire da protagonisti e in allegria le grandi feste rituali del mondo contadino, tra pianure, colline e montagne, nella “Terra di Tutte le Quote”. Nelle edizioni precedenti l’invito è stato raccolto da molti turisti interessati a conoscere meglio il mondo rurale e spesso provenienti da realtà cittadine, ed è stata l’occasione per imparare i segreti dei lavori agricoli e vivere insieme una grande festa tra gustosi piatti della tradizione gastronomica del territorio e balli popolari del Piemonte.
Obiettivo della Gaia Tavola è infatti quello di far entrare la gente a contatto con le stagioni, la vita rurale e i suoi protagonisti, partecipando attivamente per un giorno ai lavori di campagna o di montagna e incontrando ambienti naturali e civiltà tanto diverse quanto ricche e curiose. Anche i pranzi e le cene ripropongono gli originali piatti della tradizione popolare, preparati sapientemente dai ristoratori e dagli operatori agroalimentari del territorio.

Il calendario 2007 della Gaia Tavola:

luglio Domenica 22
ore 10.00
Borgiallo
La Festa nell’Alpeggio
agosto Sabato 18
ore 15.00
Monastero di Lanzo
La Festa nell’Alpeggio
settembre *
ore 10.00 Piverone La Vendemmia
*
ore 10.00 Cuceglio La Vendemmia
Domenica 30
ore 10.00 Usseglio La Transumanza di ritorno
ottobre *
ore 10.00 Castellamonte La Raccolta della frutta
Domenica 14
ore 10.00 Lauriano La Raccolta del granoturco

* = date che saranno definite in funzione del periodo di raccolta

Prima tappa domenica 22 luglio con LA FESTA NELL’ALPEGGIO in Valle Sacra, a Case Piazza (mt. 1602) Borgiallo (To), in collaborazione con la Comunità Montana Valle Sacra e l’Albergo Ristorante Minichin di Santa Elisabetta.

Come in una mirabile esecuzione d’orchestra, allietati dal caldo sole e dai freschi venti che scendono dalle vette ricoperte dalle nevi e dai ghiacciai e sotto l’autorevole direzione dei margher, i padroni incontrastati delle alte terre, si mungono le pezzate rosse e nere, i casari producono profumate tome ed altri formaggi d’alpeggio e le donne preparano il sostanzioso pranzo fatto di semplici ma originalissimi piatti nati dalla fantasia degli uomini e delle donne delle Valli del Canavese. Conclusi i lavori è tempo di pranzare allietati dalle melodie alpine e dal racconto di storie leggendarie e d’amore nate tra questi alpeggi; un momento conviviale che si trasforma in festa e diventa l’occasione per la nascita e l’avvicendarsi di storie d’amore e di passione, vicende spesso complesse ed intriganti che sono l’indispensabile presupposto per il perpetuarsi di questa straordinaria civiltà che anima le terre del Canavese.

Il ritrovo è alle ore 10.00 presso la Piazza del Santuario di Santa Elisabetta – Borgiallo (To). Da qui ci si sposterà in auto per raggiungere l’inizio di una passeggiata di circa 1 ora che condurrà a Case Piazza (mt. 1602). Il pranzo è a cura dell’Albergo Ristorante Minichin di Santa Elisabetta. La quota di adesione è di euro 30 per gli adulti (inclusi pranzo, omaggio e autobus) e di euro 15 per i bambini. Si consigliano abiti spartani, calzature sportive o da montagna.
In collaborazione con GTT (Gruppo Torinese Trasporti ) è stato organizzato un collegamento gratuito su autobus tra Torino e Santa Elisabetta con partenza alle ore 8.30 da Corso Stati Uniti angolo Corso Re Umberto (capolinea linee extraurbane).

In tutte le tappe per la preparazione dei menù della tradizione contadina saranno utilizzati i prodotti del Paniere dei Prodotti Tipici della Provincia di Torino: il grissino stirato Torinese, i canestrelli della Provincia di Torino, gli antichi mais piemontesi, il salame di turgia, la toma del lait brusc, la toma di Lanzo, la toma 'd Trausela, la patata di montagna della Provincia di Torino, il peperone di Carmagnola, il miele di montagna della Provincia di Torino, le antiche mele piemontesi, il salampatata del Canavese, il cavolo verza di Montalto Dora e i vini DOC del Canavese.

La Gaia Tavola si inserisce nel progetto “Turismo a misura di bambino” dell’ATL del Canavese e Valli di Lanzo: particolare attenzione, infatti, sarà data ai bambini, che in ogni tappa potranno vivere una giornata indimenticabile e divertirsi in attività rurali imparando a mungere le mucche, raccogliere l’uva e sfogliare le pannocchie di mais.
Tutti i partecipanti, coinvolti attivamente nel lavoro e nella festa, riceveranno un utile e simpatico omaggio per diventare “perfetti” contadini.

Per tutte le tappe della Gaia Tavola, l’ATL3, in collaborazione con GTT (Gruppo Torinese Trasporti), organizza un collegamento gratuito tra Torino e le località in cui si svolgono su autobus granturismo con partenza da Corso Stati Uniti angolo Corso Re Umberto (capolinea linee extraurbane). E' obbligatoria la prenotazione al tel. 0125 618131.

Informazioni, costi e prenotazioni:
Agenzia Turistica Locale del Canavese e Valli di Lanzo Ivrea (Torino)

tel. 0125 618131 – fax 0125 618140
Lanzo (Torino)
tel. 0123 28080 – fax 0123 28091
e-mail:info@canavese-vallilanzo.it
www.canavese-vallilanzo.it