La dieta mediterranea patrimonio culturale immateriale dell'umanità?

''La mozione del Senato per il riconoscimento della dieta mediterranea come patrimonio culturale immateriale dell'umanita' e' un grande riconoscimento e un'importante iniezione di fiducia per tutto il nostro sistema agroalimentare, che abbraccia tutti gli ambiti alimentari tipici del modo di mangiare mediterraneo''.

Cosi' l'assessore campano all'Agricoltura ed alle Attivita' produttive Andrea Cozzolino commenta il voto unanime di Palazzo Madama sulla mozione che impegna il Governo a sostenere la candidatura avanzata all'Unesco. ''Non a caso – aggiunge Cozzolino – la dieta mediterranea e' stata caratterizzata e definita circa quarant'anni fa proprio studiando le abitudini alimentari della nostra regione. La filiera agroalimentare a' una delle eccellenze produttive del sistema campano che maggiormente e' cresciuta in questi anni anche grazie all'utilizzo dei fondi strutturali. Da oggi abbiamo uno stimolo in piu' per continuare a lavorare su questa strada e consolidare ulteriormente i risultati fin qui raggiunti'' conclude l'assessore. Com-dqug/mcc/ss

(Asca)