La “ciuìga”, vanto del Trentino

LIl Trentino, la sua terra, lo celebra con una Sagra tra il goloso e il folkloristico, in calendario nell’antico borgo di San Lorenzo nel weekend del 4 e 5 novembre 2006.
Confezionato esclusivamente sull’altopiano del Banale, nel comprensorio turistico Terme di Comano-Dolomiti di Brenta, il prelibato salame con le rape è oggi presidio Slow Food. Una due giorni all’insegna di degustazioni, menu a tema, spettacoli di strada e musica antica.
Di necessità virtù. Di pura necessità si trattò quando nella seconda metà dell’Ottocento, in un clima di grandi ristrettezze, ai piedi delle Dolomiti di Brenta si inventarono la ciuìga; e oggi, quel singolare salame con le rape, confezionato secondo tradizione solo ed esclusivamente nel borgo rurale di San Lorenzo in Banale, è indiscussa virtù gastronomica del comprensorio Terme di Comano – Dolomiti di Brenta, del Trentino e dell’Italia intera.
Unica e inimitata, oggi la ciuìga è un presidio Slow Food.
Confezionata originariamente con soli scarti di maiale (testa, cuore e polmoni), in proporzione del 20%, e con abbondanza di rape cotte e tritate, ai giorni nostri vanta invece il 70% di carni suine scelte e soltanto il 30% di ortaggi. Quel che basta però per conferirle un sapore deciso, pungente ma non piccante e davvero unico. Inconfondibile, come la forma piccola e allungata, simile a una pigna di conifera… quella che in dialetto locale si chiama appunto “ciuìga”.
Riscattato il suo passato di povertà, il salamino affumicato è oggi una vera prelibatezza, da gustare al naturale, rielaborato in gustosi sughi, abbinato a patate lesse e cicoria oppure puré di patate e “capusi” (cavolo-cappuccio), adagiato su fette di pane leggermente tostato e imburrato e persino affettato sulla pizza. Ma rigorosamente in loco, in quello spicchio segreto e bellissimo di Trentino nascosto alle spalle del lago di Garda, alle falde del Parco Naturale Adamello Brenta.
L’autunno è la sua stagione, quando si uccide il maiale e quando nei campi maturano le rape.
E’ in questo periodo che i pochi, abili macellai del Banale sciorinano golose catene di ciuìghe, solo apparentemente infinite.
Prodotte artigianalmente e in quantità limitata, requisite dai ristoranti locali e prenotate dagli estimatori, le ciuìghe vanno letteralmente a ruba.
L’occasione per degustarle e acquistarle battendo tutti sul tempo è per l'appunto l'omonima Sagra,tradizionale appuntamento tra il goloso e il folkloristico.
Nelle corti, tra i vicoli e nei “vòlti” (le vecchie cantine) dell’antica frazione Prusa, si celebra questa prelibatezza locale.
La manifestazione si inaugura ufficialmente sabato 4 alle 17, con l’apertura delle cantine e la degustazione di prodotti tipici.
I ristoranti propongono menu a tema a prezzo fisso.
Domenica pomeriggio, spettacolo di strada e magia, sfilata storica in costume per le vie del borgo e musica d’arpa.
Negli alberghi del territorio è possibile prenotare lo speciale pacchetto weekend “Le emozioni del gusto”: 3 giorni/2 notti a partire da 80 euro a persona in pensione completa. Inclusi nel forfait la partecipazione alla sagra della ciuìga, degustazioni guidate di prodotti tipici trentini e locali (formaggio Spressa Dop delle Giudicare, patata del Lomaso, noci del Bleggio ecc.), visita guidata con degustazione a una cantina della Valle dei Laghi (terra del Trentino Doc Nosiola e del Trentino Doc Vino Santo) oppure a un’azienda agricola locale, sconto sull’acquisto di prodotti tipici e una confezione di ciuìghe per ogni nucleo familiare.
Anche possibilità di soggiorni prolungati.

Per informazioni: APT Terme di Comano-Dolomiti di Brenta, tel. 0465.702626, fax 0465.702281
www.comano.to e
info@comano.to

Come raggiungere il comprensorio:
In auto – A22 Autostrada del Brennero, uscita Trento Centro. Quindi prendere in direzione Madonna di Campiglio. Da Brescia, SS del Caffaro.
In treno – Stazione FS di Trento, quindi dal vicino terminal collegamenti con autobus di linea Trentino Trasporti per Terme di Comano.
In aereo – Aeroporto di Verona Villafranca, quindi bus navetta per la Stazione FS di Trento e, dal vicino terminal, collegamenti con autobus di linea Trentino Trasporti per Terme di Comano
In pullman – Collegamenti stagionali da numerose città italiane.

Ufficio Stampa:
Federica Zanini