Jinxiang Da Suan

 Cina – Jinxiang Da Suan Igp è un tipo di aglio bianco locale coltivato nella contea di Jinxiang che presenta le seguenti caratteristiche: tunica di colore bianco brillante, forma appiattita regolare, 8-11 bulbilli nello strato esterno, sapore moderatamente piccante, calibro di 5-7 cm e peso di 40-80 gr.

Lo Jinxiang Da Suan è un tipo di aglio bianco locale coltivato nella contea di Jinxiang che presenta le seguenti caratteristiche: tunica di colore bianco brillante, forma appiattita regolare, 8-11 bulbilli nello strato esterno, sapore moderatamente piccante, calibro di 5-7 cm e peso di 40-80 gr. Il terreno viene arato ad una profondità di 20-25 cm al fine di assicurarne l’altezza, la sottigliezza, la permeabilità, la solidità e l’uniformità; successivamente vengono preparati solchi di 150-400 cm di ampiezza, delimitati da cumuli alti 10-30 cm e larghi 25-40 cm. Solo i bulbi caratterizzati da colore puro, di peso non inferiore a 5 gr, bulbilli non sovrapposti ed esenti da tracce di muffa, parassiti, lacerazioni, malattie e germogli, possono essere destinati alla semina. Prima dell’impianto, i bulbi da seme devono essere esposti al sole per 2-3 giorni. Il periodo della semina va dall’8 al 15 ottobre. Non possono essere piantati più di 350 000 bulbi per ettaro. Dopo l’impianto, i bulbi da seme devono essere ricoperti da uno strato di terreno di 1-1,5 cm di spessore. La quantità di compost organico da distribuire sul terreno non deve essere inferiore a 67 500 kg/ha. Dopo la semina i solchi vengono protetti da una copertura in film plastico, il quale viene perforato dall’agricoltore quando il germoglio sporge di 1-2 cm al di sopra della superficie. I bulbi possono essere innaffiati in momenti specifici durante la fase di crescita dell’anno successivo: a fine marzo, quando cominciano a diventare verdi, alla fine di aprile, quando gli scapi dell’aglio iniziano a crescere, e ai primi di maggio, quando i bulbi dell’aglio iniziano a formarsi in seguito alla raccolta degli scapi.

L’aglio viene raccolto a metà maggio, quando le foglie della parte inferiore dello stelo appassiscono, solo 2-4 foglie rimangono verdi nella parte superiore dello stelo e quest’ultimo diventa morbido. L’aglio raccolto viene conservato mediante congelamento alla temperatura di – 2° ~ – 4° tra il 10 e il 30 luglio. Il periodo di conservazione non deve superare i 300 giorni. Le operazioni di classificazione, eliminazione dello scapo, sbucciatura, eliminazione dello stelo, controllo di qualità del prodotto semifinito, pesatura, confezionamento, stampa del codice di lavorazione e controllo di qualità del prodotto finito devono avvenire nella zona geografica delimitata. L’aglio di Jinxiang Igp viene confezionato in scatole di cartone biodegradabile che non presentano rischi o in reti biodegradabili per alimenti accompagnate da scatole in cartone a loro volta prive di rischi. Ai fini dell’imballaggio, i bulbi hanno dimensioni che vanno da 4,5-5 cm, 5-5,5 cm, 6-6,5 cm a 6,5 cm e oltre e un peso da 5 kg, 10 kg, 13 kg a 20 kg. L’aglio destinato all’esportazione viene confezionato in scatole di cartone ondulato con una specifica di 40 × 30 × 20 cm o di 38 × 27 × 21 cm.

Le confezioni destinate alla vendita devono riportare l’etichetta recante la designazione dell’IGP nonché il nome delle regioni di coltivazione (contea di Jinxiang, provincia di Shandong), la denominazione del prodotto (aglio di Jinxiang), le specifiche del condizionamento, le specifiche relative alle dimensioni, il numero di autorizzazione del produttore, il marchio commerciale, il peso lordo, il peso netto, la data di produzione e la durata di conservazione. Il luogo di origine specifico dello Jinxiang Da Suan comprende le seguenti città: Jinxiang, Gaohe, Puji, Huji, Yangshan, Yushan, Mamiao, Jishu, Xinglong, Wangpi, Huayu, Sima e Xiaoyun, per una superficie globale di 885 chilometri quadrati. La zona di produzione è delimitata in relazione alle condizioni del sub. Le proprietà del sub della regione di origine sono le seguenti: lo strato superficiale è di tipo fluviale-aquico e presenta una tessitura franco-limosa o mediamente limosa; il valore pH del terreno, ad una profondità compresa tra 0 e 20 cm, è di 7-8; il contenuto di sostanze organiche nel suolo non è inferiore all’1,2 %. Nella regione di origine in cui viene coltivato l’aglio di Jinxiang si distinguono principalmente due tipi di rilievi geomorfologici: terreni in lieve pendenza e pendii gradualmente digradanti. Il terreno della regione, in cui si trovano anche alcuni bassopiani, è di tipo fluviale e fa parte della pianura alluvionale del fiume Giallo. La contea di Jinxiang presenta un ambiente favorevole alla produzione agricola e la qualità dell’aria, del suolo e dell’acqua è conforme alla norma NY/T744-2003, il requisito attestante che l’alimento è stato prodotto senza inquinare l’ambiente.

Il bulbo dello Jinxiang Da Suan è di grandi dimensioni, ovvero ha un calibro di 5-7 cm, un peso di 40-80 gr e 8-11 bulbilli nello strato esterno. L’aglio, di forma appiattita regolare, presenta una tunica di colore bianco brillante e ha un sapore moderatamente piccante, in cui il contenuto di cellulosa non è superiore allo 0,7 % e lo zolfo totale non è inferiore allo 0,9 % mentre il tenore di acqua è pari o superiore al 60 %. Il seminativo predominante nella contea di Jinxiang è di tipo fluviale. La struttura del suolo superficiale è franco-limosa e mediamente limosa ed è caratterizzata da terreno sciolto, buona permeabilità, ottima capacità di trattenere acqua e compost e da un elevato contenuto di sostanze organiche. Grazie alle suddette caratteristiche, il terreno è adatto alla coltivazione di colture con un apparato radicale poco profondo, tra cui l’aglio, che in questo tipo di terreno può crescere bene e assumere una forma regolare.

La contea di Jinxiang è situata nella zona temperata caratterizzata da un clima monsonico continentale semiumido e semiarido ed è contraddistinta da un sufficiente soleggiamento e da quattro stagioni diverse in cui l’inverno è secco e freddo, l’estate è calda e piovosa, l’autunno è fresco e la primavera è ventosa. Il periodo cruciale per la coltivazione dell’aglio va da marzo a maggio, quando l’escursione termica diurna può essere di 11-15°. Specialmente a maggio, la temperatura media supera i 20°, le ore medie di sole al giorno sono 8,4 e il tasso di soleggiamento è superiore al 60 %; inoltre, l’irraggiamento solare può raggiungere mediamente 14,88 kcal/cm2 nelle ore più calde. Dal 10 dicembre al 10 febbraio dell’anno seguente la temperatura media è di circa 0,4° e la temperatura minima è superiore a – 7°, caratteristiche che permettono all’aglio di sopravvivere ai mesi invernali senza problemi. Un periodo di vernalizzazione più lungo, inoltre, favorisce la formazione di un maggior numero di bulbilli nell’aglio.

La contea di Jinxiang vanta una lunga tradizione di coltivazione dell’aglio. Gli annali della contea riportano che l’aglio bianco di Jinxiang viene piantato fin dall’inizio della dinastia Han orientale, risalente a 2000 anni fa. La superficie destinata alla coltivazione di aglio era pari rispettivamente a circa 200 ettari all’inizio del secolo scorso, a 330-700 ettari alla metà del secolo scorso e in questo secolo è di 40 000 ettari.

Sulla base dell’ampia esperienza accumulata anno dopo anno nella coltivazione, essiccazione all’aria e lavorazione dell’aglio, è stato messo a punto un concetto avanzato di coltivazione dell’aglio, che prevede la selezione di bulbi da seme di prima scelta, semine poco profonde, la concimazione del terreno prima dell’impianto, annaffiature frequenti e la raccolta precoce in base alle condizioni meteorologiche. Affinché l’aglio mantenga il colore bianco brillante originale, vengono utilizzati vassoi di bambù, che ne consentono la completa e omogenea essiccazione. È stato inoltre inventato un coltello arcuato al fine di migliorare la qualità dell’aglio durante la lavorazione.

Lo Jinxiang Da Suan ha vinto la medaglia d’argento alla prima Esposizione agricola cinese del 1992, che è il premio più prestigioso ricevuto finora dall’aglio bianco cinese, e ha ottenuto la certificazione di classe «A» per la produzione di alimenti biologici rilasciata dal ministero dell’Agricoltura nell’ottobre 1996. Il distretto di produzione di aglio di 20 000 ettari della contea di Jinxiang è stato designato dal ministero dell’Agricoltura come «Base di produzione in quanto norma nazionale per la produzione di alimenti biologici» mentre il commercio di aglio di Jinxiang è stato denominato «Commercio all’ingrosso centrale dei prodotti agricoli freschi» dal ministero dell’Agricoltura nel 2006. Venti società di importazione/esportazione della contea hanno ottenuto la certificazione Globalgap (Europa) per la loro base di produzione di aglio di 700 ettari. La produzione annua dei 40 000 ettari destinati alla coltivazione di aglio è pari a 700 000 tonnellate, che rappresentano circa un quarto della produzione totale di aglio in Cina.