Internet: “.eu” per tutti

Dopo un periodo di transizione, dal 7 dicembre 2005 al 7 febbraio 2006, durante il quale società ed enti pubblici hanno potuto inoltrare una richiesta di registrazione, dal 7 aprile scorso, alle ore 11.00, il nuovo dominio internet dell’Europa “.eu” è diventato realtà anche per tutti i cittadini europei.
Il successo del nuovo dominio Internet, che vuole creare un’“identità europea” anche sul web, è dimostrato dal numero di richieste di registrazione: ben 320.000 domini registrati alla fine del periodo transitorio e 60.000 ulteriori domande pervenute nelle ore mmediatamente successive alle 11.00 del 7 aprile.
I cittadini che vogliono registrare un nome di dominio “.eu” possono ora scegliere un ufficio di registrazione
autorizzato, poi il loro nome di dominio “.eu” dovrebbe essere attivato in qualche ora, secondo il principio “il
primo arrivato è il primo servito” (qualora lo stesso nome di dominio fosse richiesto da due persone diverse,
la prima che avrà fatto la richiesta sarà soddisfatta).
I costi per la registrazione varieranno all’interno dell’Unione europea ma dovrebbero aggirarsi attorno a 12 euro. Tutte le istituzioni europee e i funzionari adotteranno il nuovo nome di dominio europeo e adegueranno il proprio indirizzo entro il 9 maggio, Giornata dell’Europa.
I vecchi indirizzi e quelli nuovi coesisteranno per almeno un anno.