Iniziativa per scoprire la Valle Isarco

…e le sue castagne di montagna

Una volta era alla base della dieta delle popolazioni di montagna ed è sempre stato considerato un prodotto ‘povero’. Ma oggi se ne riscopre la ricchezza e la versatilità, anche nella cucina professionale e ricercata.
E’ la castagna, che in Valle Isarco trova un habitat ideale e integra la biodiversità che circonda i masi agricoli, oltre a caratterizzarsi come segnale forte del paesaggio, creando uno spettacolare fall foliage ai piedi delle Dolomiti.
E così, quest’anno in Valle Isarco alla stagione delle castagne e al valore di questo frutto della terra, vengono dedicate le “Settimane delle castagne della Valle Isarco” in programma dal 23 ottobre al 8 novembre 2015, quattordicesima edizione di un’ormai tradizionale iniziativa della locale Unione Albergatori e Pubblici Esercenti che vede coinvolti 16 esercizi tra Varna e Barbiano, passando per Bressanone e Chiusa per proporre serate a tema e ricette speciali a base di castagne. Quest’anno una coinvolgente e stuzzicante novità: verranno organizzate per la prima volta escursioni culinarie immerse nel paesaggio della Valle Isarco. Pranzi itineranti in cui anziché sedersi per ore nello stesso ristorante, si cammina da un ristorante all’altro con la possibilità di assaggiare piatti diversi, accompagnati da una guida esperta, che racconterà particolarità sul paesaggio, la natura e la storia dei luoghi attraversati. Siete curiosi? Ecco a voi alcune anticipazioni sulle escursioni:

Si parte il 23 ottobre da Barbiano a Villandro fino a Chiusa con sosta: presso i ristoranti “Ansitz zum Steinbock“ e “Walther von der Vogelweide“

Sabato 24 ottobre si farà un’escursione attraverso Velturno, il paese delle castagne con sosta presso Panorama-Wellness-Hotel “Feldthurnerhof“, Hotel “Oberwirt“, Hotel ristorante “Taubers Unterwirt“ e albergo “Wöhrmaurer“.

Venerdì 30 ottobre l’escursione prevede il passaggio da Bressanone a Pinzago e Kranebitt con sosta presso Hotel ristorante “Alpenrose“, Locanda sudtirolese “Fink“, albergo “Haller“.

Sabato 31 ottobre: Escursione da Bressanone a Cleran e Kranebitt con sosta presso Ristorante “Finsterwirt“, Hotel “Fischer“, albergo „Sunnegg“.

Venerdì 6 novembre: Escursione da Bressanone a Novacella e Varna con sosta presso Ristorante “Der Traubenwirt“, Hotel ristorante “Pacher“, Hotel ristorante “Clara“.

Per informazioni dettagliate sulle “Settimane delle castagne della Valle Isarco”: www.castagna.bz.it.

Per chi volesse approfondire, ecco l’elenco degli esercizi aderenti alle “Settimane delle castagne della Valle Isarco”:

• Hotel Ristorante “Clara”, Varna
• Albergo “Rösslwirt”, Barbiano
• Ristorante „Ansitz zum Steinbock“, Villandro
• Albergo „Walther von der Vogelweide“, Chiusa
• Albergo “Wöhrmaurer”, Velturno
• Albergo “Oberwirt”, Velturno
• Hotel Ristorante „Taubers Unterwirt“, Velturno
• Panorama-Wellness-Hotel “Feldthurnerhof”, Velturno
• Hotel Ristorante “Alpenrose”, Pinzago/Bressanone
• Hotel ristorante “Fischer”, Cleran/Bressanone
• Locanda sudtirolese “Fink”, Bressanone
• Ristorante “Oste scuro”, Bressanone
• Albergo “Sunnegg”, Bressanone
• Albergo “Haller”, Bressanone
• Ristorante “Der Traubenwirt”, Bressanone
• Hotel Ristorante “Pacher”, Novacella

Per assaporare al meglio le atmosfere autunnali, questo è anche il periodo del classico Törggelen, usanza tutta altoatesina di cui la Valle Isarco è vera e prima depositaria. Come ormai tutti sanno, fino a novembre si usa andare preferibilmente a piedi da un maso all’altro ad assaggiare specialità tipiche locali. Per concludere in bellezza, il 26 novembre – il giorno di Santa Caterina d’Alessandria -ci sarà anche una festa con gruppi di balli folkloristici dell’Alto Adige che saluteranno la conclusione del periodo festoso e brioso del Törggelen lasciando spazio all’Avvento: un periodo più tranquillo ed intimo, in Valle Isarco rallegrato dai famosi Mercatini originali di Natale di Vipiteno e Bressanone, anche quest’anno con molte novità da svelare (dal 28 novembre al 26 gennaio), e dal Natale medievale a Chiusa (27 novembre – 20 dicembre).

Per informazioni: CONSORZIO TURISTICO VALLE ISARCO, www.valleisarco.com – info@valleisarco.com