Ingente quantitativo di mozzarelle sequestrate dai Nas

I Carabinieri dei N.A.S. hanno sequestrato oltre 4 tonnellate di mozzarelle, prodotte da un'azienda casearia di Crema (CR) e distribuite per il consumo in tutto il Nord Italia.

Il sequestro e' stato disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crema (CR) su tutto il territorio nazionale, in conseguenza di un'attivita' di indagine svolta dai Carabinieri del N.A.S. di Cremona, che avevano denunciato i 2 titolari del caseificio per frode in commercio, vendita di sostanze alimentari non genuine e sofisticazione di alimenti con sostanze di non consentite. I militari hanno infatti accertato che le mozzarelle venivano prodotte dall'azienda utilizzando quasi esclusivamente materie prime non consentite quali caseina, burro e formaggi scaduti o prossimi alla scadenza. In tal modo, aumentando la massa grassa del prodotto con il burro e la consistenza proteica con la caseina, l'azienda riusciva a produrre mozzarelle utilizzando scarsissime quantita' di latte.

Immediato il blocco della produzione: i militari hanno sequestrato le 3 tonnellate di mozzarelle rinvenute presso l'azienda, nonche' oltre 1 quintale delle materie prime illecitamente utilizzate; inoltre, considerato che ingenti partite di tale alimento erano state gia' vendute a esercizi pubblici e ristoranti del Nord Italia, nei giorni immediatamente successivi, sono state sequestrate 1 tonnellata e 1/2 circa di mozzarelle, pronte a finire sulle tavole degli ignari consumatori.

Il valore degli alimenti sottratti alla rete distributiva ammonta a circa 45.000. euro.