In Russia hanno brindato con il loro Champagne? (Shampanskoye)

La breve notizia era stata pubblicata il mese di Luglio 2021 ed è la seguente:

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato una legge secondo la quale d’ora in poi solo i vini spumanti russi potranno portare il nome di “champagne” (o “shampanskoye”). Il vero champagne – quello elaborato in Francia, per intenderci – dovrà accontentarsi del nome di spumante. Una decisione che inevitabilmente ha ferito nell’orgoglio i cugini transalpini, tanto fieri del loro spumante di lusso.

Quando la legge entrerà in vigore, in Russia potranno essere messi in commercio col nome “Champagne” soltanto i vini russi cosiddetti “shampanskoye”, che sono ottenuti con un procedimento completamente diverso rispetto al classico francese.

Dal canto suo l’associazione dei produttori francesi delle pregiate bollicine ha invitato le proprie aziende a bloccare le esportazioni verso la Russia «fino a comunicazione contraria».

Chissà se questa Legge è già entrata in vigore e se i russi avranno quindi optato per un brindisi al Nuovo Anno con uno Spumante, però dichiaratamente francese o con il loro Shampanskoye?

Una curiosità che varrebbe la pena di approfondire.