In onore del cioccolato, in scena a Torino ''Il balletto''

Dopo un’anteprima, al Teatro Milanollo di Savigliano, la COMPAGNIA EGRIBIANCODANZA, diretta da Susanna Egri, presenta il 6 dicembre 2006 al Teatro Carignano, il balletto "Il Cioccolato", celebrazione di uno dei prodotti piemontesi più esportati e più apprezzati. Mancava ancora nel mondo del teatro e specialmente in quello della danza un balletto siffatto di sicura godibilità e divertimento.
Il balletto, su musiche di Gioachino Rossini, che, non a caso, oltre ad essere uno dei più grandi compositori italiani di tutti i tempi fu anche grande estimatore del piacere del cibo, nasce dall’estro creativo di Raphael Bianco e si avvale degli elementi scenici ideati da Emanuele Luzzati. Nella sua creazione il coreografo intende esaltare tre aspetti del cioccolato: sensualità, fastosità, divertimento. Non quindi una semplice storia del cioccolato, ma una spregiudicata serie di microstorie che hanno come elemento centrale il cibo degli dei, dove gli improbabili effetti di Faraona al cacao, Cinghiale in dolceforte, o Pernici al nero, Torta gianduia ed altro ancora, stuzzicano i sensi e la fantasia del pubblico.
Il Cioccolato, che fu creato nel 2004 riscuotendo ampi consensi di critica e pubblico, viene riproposto con la preziosa collaborazione dell’Orchestra Camerata Ducale di Vercelli diretta dal celebre violinista Guido Rimonda.
La Camerata Ducale, reduce da una tournèe in California, suona nella prima parte dello spettacolo alcuni brani di Viotti (noto compositore vercellese) proponendone anche la celeberrima Meditazione coreografata da Raphael Bianco,un passo a due in prima esecuzione assoluta. Si inaugura così una nuova stagione di stretta collaborazione con questa orchestra da camera, che accompagna dal vivo anche alcuni momenti del balletto Il Cioccolato, nella seconda parte dello spettacolo.
Il Cioccolato, in cui danza la Compagnia al gran completo – Chiara Albanese, Fanny Genna, Agata Lawniczak Francesca Ossola, Lucas Balegno, Raphael Bianco, Antonio Fesce, Mattia Moro, Amand Pulaj – vede il debutto di Patrizia Foresto nei panni della narratrice (testi di Lucia Zandrino), ruolo originariamente creato per la grande Raffaella De Vita, attrice e cantante recentemente scomparsa, che più volte ha collaborato con EgriBiancoDanza e a cui idealmente lo spettacolo è dedicato.
A tutti gli intervenuti verrà offerto un goloso omaggio del cioccolato Guido Gobino.
I biglietti (intero € 18.00 – ridotto € 15.00) sono in vendita dal 5 dicembre alla biglietteria del Teatro Carignano, Via Roma 49 dalle ore 12.00 alle 19.00.
Lo spettacolo si svolgerà il 28 dicembre a Bardonecchia (To) presso il Salone delle Feste.