Il terremoto in Abruzzo causa 100 milioni di euro di danni all'agricoltura

Abruzzo: stimati in 100 milioni di euro i danni all'agricoltura a seguito del terremoto

Sono pari a oltre 100 milioni di euro i danni alle produzioni e alle infrastrutture delle aziende agricole aquilane. Il dato è stato fornito dal ministro alle Politiche agricole, Luca Zaia. Il settore primario abruzzese, che vale il 15% del Pil regionale e supera il miliardo di euro in valore assoluto, conta 60.000 aziende, di cui 47.000 in zona montana.

Per aiutare il comparto a superare il difficile momento, il ministero ha preparato un pacchetto di misure. La prima riguarda l'acquisto di produzioni oggi stoccate nelle aziende; alle banche, invece, si chiederà la ristrutturazione dei debiti e dei mutui agrari.

La novità più importante riguarda, però, la richiesta che il ministro formalizzerà alle Regioni per rinunciare ad una quota degli aiuti europei, a favore dell'Abruzzo. "Dei 4 miliardi di euro disponibili per la PAC (Politica Agricola Comune) – ha sottolineato Zaia – ogni Regione dovrebbe rinunciare ad una piccola quota da destinare all'Abruzzo. Credo che lo sforzo sia possibile per dimostrare la solidarietà di tutti verso questa comunità".

Fonte: www.agi.it