“Il risotto dell’anno”, un concorso per chef emergenti

Nuova edizione del concorso nazionale Premio Gallo “Il Risotto dell’Anno”, atteso appuntamento per i talenti emergenti della ristorazione, dedicato a valorizzare i giovani chef che sono giudicati per la loro creatività nell’arte del risotto, uno dei piatti più nobili dell’alta ristorazione italiana e apprezzati al mondo.
La 5ª Edizione del Concorso, indetto dal mensile Ho.re.ca Magazine e sponsorizzato da Riso Gallo, è rivolto a giovani cuochi italiani dai 18 ai 26 anni, che dovranno inviare alla redazione di Ho.re.ca. Magazine (Via Domenico Berra 5 – 20132 Milano – Tel. 02 27206576), entro il 7 luglio 2006, una o più ricette attinenti al tema: “Il risotto nelle tradizioni regionali italiane” reinterpretate secondo la fantasia dello chef.
Una commissione selezionerà le dieci migliori ricette e convocherà gli autori a Milano per la finale del Concorso che si svolgerà entro il mese di luglio 2006.
Le creazioni preparate saranno sottoposte alle valutazioni di una giuria composta da grandi chef della Guida Gallo, giornalisti di enogastronomia ed un rappresentante di Riso Gallo che decreteranno le tre ricette migliori e proclameranno il vincitore del Risotto dell’Anno. Importanti premi ai tre vincitori finalizzati ad elevare il livello professionale dei giovani cuochi e ad offrire alla ristorazione italiana nuove promesse: tre borse di studio per corsi di aggiornamento di Alta Cucina per professionisti, in Italia o all’estero, o stage presso i più famosi locali d’Europa, per un controvalore di: 3.000, 2.000, e 1.000 euro.
La ricetta del vincitore, con foto e profilo dell’autore, verrà pubblicata sulla 7ª edizione della Guida Gallo “I migliori risotti dei più grandi ristoranti del mondo”- curata ed edita per la prima volta da Gribaudo Divisione Il Gusto.
I premi e i riconoscimenti saranno consegnati ai tre vincitori nel corso di un evento stampa di presentazione ufficiale della Guida Gallo che si svolgerà in autunno a Milano, nel corso del quale il vincitore del risotto dell’anno avrà inoltre l’onore di proporre agli ospiti la sua ricetta premiata.