Il kiwi italiano, ''frutto di stagione'' consigliato

Il kiwi italiano, un frutto fresco che esprime al massimo le proprietà organolettiche, nutrizionali e salutistiche che gli hanno hanno garantito quest’anno il titolo di "Pick of the Season", (frutto di stagione) consigliato per le diete dimagranti dalla multinazionale americana Weight Watchers che promuoverà infatti il frutto nei suoi programmi dietetici portandone all'attenzione dei consumatori statunitensi le caratteristiche nutrizionali quale parte integrante di un sano e salutare stile di vita.
Si tratta di un riconoscimento importante per l’Italia dove si è iniziato a coltivare il frutto esotico agli inizi degli anni Settanta e che è ora diventata il primo esportatore di kiwi (Actinidia chinensis, il nome scientifico) nel mondo, secondo produttore dopo la Cina, con una produzione attesa per il 2006 di 395.000 tonnellate (+7% rispetto al 2005), e una esportazione che supera le 250.000 tonnellate, ovvero circa il 70% della produzione nazionale.
Il kiwi, ormai definito l’esotico di casa nostra, è coltivato in Italia su 23.900 ettari, distribuiti principalmente tra il Lazio (30%), il Piemonte (22%), l’Emilia-Romagna (18%) ed il Veneto (14%).
Il kiwi – afferma la Coldiretti – è ricco in vitamina C (85mg ogni 100 di prodotto), fosforo (70mg) e potassio (400mg) con un contenuto calorico di circa 44 kcal per 100 grammi ed è particolarmente indicato per stimolare le difese del sistema immunitario, prevenendo i fastidiosi raffreddori autunnali.