Il futuro dell'Europa visto dai cittadini

La Commissione europea ha aperto, luned' 27 marzo 2006, un sito Internet di dibattiti in 20 lingue sul futuro dell’Europa.
Questi dibattiti, ai quali sono invitati a partecipare tutti i cittadini, fanno parte del "Piano D" della Commissione per il dialogo, i dibattiti e la democrazia, in risposta alla richiesta del Consiglio europeo di procedere a un periodo di riflessione in seguito al voto negativo della Francia e dei Paesi Bassi sulla ratifica del Trattato costituzionale.
In un messaggio che si può scaricare dal sito, Margot Wallström*, vicepresidente della Commissione europea e responsabile delle relazioni istituzionali e della strategia delle comunicazioni, ha dichiarato:
"So che molti dicono di aver perduto la fiducia nell’Unione europea perché, a loro parere, essa si è assunta troppe responsabilità ed è diventata molto complessa e difficile da capire. Ma quando nei nostri sondaggi chiediamo l’opinione degli Europei, sentiamo dire che l’Unione europea dovrebbe occuparsi – per esempio – di questioni come la disoccupazione, la globalizzazione, le pensioni, l’assistenza sanitaria, l’istruzione, l’ambiente.
Noi vogliamo sapere che cosa vi aspettate dall’Europa e che cosa vi preoccupa in quanto Europei".
I risultati di questi dibattiti figureranno nella relazione che la Commissione redigerà dopo il periodo di riflessione.

*Margot Wallström, vicepresidente della Commissione europea responsabile per le relazioni istituzionali e la strategia della comunicazione

Weblink: www.europa.eu.int