Il formaggio Dop “Feta” è solo greco

La feta è solo greca e nessun altro paese può chiamare un formaggio con lo stesso nome.
L'ha stabilito l'avvocato generale della Corte europea di giustizia, respingendo il ricorso di Germania e Danimarca contro l'attribuzione del marchio Dop al formaggio greco decisa da Bruxelles nel 2002.
Un'importante vittoria per Atene.
L'opinione del magistrato, che la Corte segue quasi sempre nel giudizio finale, è che la feta abbia diritto alla denominazione d'origine protetta in quanto si riferisce a un particolare formaggio di pecora innegabilmente originario della Grecia, dotato di qualità e caratteristiche che derivano dall'ambientazione geografica e la cui produzione, trasformazione ed elaborazione si svolgono in un'area geografica determinata.
Non solo: mentre Germania e Danimarca considerano il termine "feta" un termine generico, l'avvocato generale ha fatto presente che si tratta di una parola di origine italiana introdotta nella penisola ellenica sotto l'influenza dei veneziani; e le pecore nordiche, si sa, non parlano né greco né italiano.
E' utile informare che ilformaggio Feta Dop destinato all'esportazione viene maggiormente salato, per prolungarne la conservazione; è bene quindi,prima di metterlo in tavola, tenerlo a bagno almeno un'ora. Risulterà una Feta dal gusto gradevole e, naturalmente meno salata. Ottima in numerosi piatti, come per arricchire insalate ed anche mangiata così com'è.