Il design italiano vince al Premio Packaging di Verona

Successo dell’Italia all’11° Concorso Internazionale di Packaging, che in data 16 marzo, presieduto dallo stilista Elio Fiorucci, ha premiato il miglior “abbigliaggio” di vini e distillati provenienti da uve, vinacce, mosto e vino.
In gara bottiglie provenienti, oltre che dall’Italia, da Francia, Germania, Portogallo e Spagna, ma parlano italiano le bottiglie vincitrici nelle varie categorie.
“Tutti i produttori devono prestare attenzione all’immagine del proprio prodotto – ha detto Elio Fiorucci commentando i lavori – e il design italiano si conferma anche in questo ambito tra i migliori al mondo”.
Il premio intende proprio premiare lo sforzo delle aziende viticole al continuo miglioramento della propria immagine.
L’iniziativa, complementare al prestigioso Concorso Enologico Internazionale in programma dal 28 marzo al 2 aprile sempre a Verona, rappresenta un’anteprima di lusso al Vinitaly.
Proprio il 6 aprile nel corso della cerimonia inaugurale della manifestazione enologica internazionale verranno consegnati i premi ai vincitori.
L’ambito premio speciale “Etichetta dell’anno 2006” è stato assegnato, per la categoria dei vini, a:
– Terrazze Retiche di Sondrio Igt Pignola 2004 della Marchiopolo Srl – Milano, mentre per la categoria dei distillati alla
– Grappa “Duca Enrico” della Duca di Salaparuta Spa – Marsala (Trapani)
(Gra-fica: House Agency Duca di Salaparuta – Casteldaccia – Palermo).
La giuria ha infine assegnato il premio speciale “Immagine coordinata 2006”, rispettivamente per la categoria dei vini e dei distillati, all’Azienda Astoria di Refrontolo (Treviso) (Grafica: Play Room di Silea – Treviso) e alla Distilleria Bonaventura Maschio Spa di Gaiarine (Treviso) (Grafica: Robilant e Associati di Milano) per aver dimostrato la capacità di evidenziare stile inconfondibile attra-verso confezioni diverse.
Le confezioni di vini e distillati iscritte al Concorso Internazionale di Packaging sono state 217 (erano 170 l’anno scorso) distribuite nelle 6 categorie previste dal regolamento e sono state sottoposte al vaglio di una commissione di esperti, composta, oltre che da Elio Fiorucci, da Andrea Bolner (designer), Pino Khail (giornalista), Heming Rowland (designer), Giuseppe Martelli (enologo), Ma-rio Monastero (art-director), Alberto Paolo Schieppati (giornalista), Ute von Buch (art-director).
La giuria, per ogni categoria, ha selezionato in momenti successivi i campioni meritevoli di accedere alla fase finale di valutazione.

Comunicato stampa
Servizio Stampa Veronafiere
Tel.: + 39.045.829.82.90 – 82.85 82.42 – 83.78
Fax: + 39.045.8298.113
E-mail: pressoffice@veronafiere.it

Weblink: www.veronafiere.it<