IL Consiglio approva una più stretta collaborazione nella ricerca su temi agricoli

Nella riunione dello scorso 22 novembre, il Consiglio Agricoltura e pesca dell'UE ha deciso di promuovere legami più stretti tra agricoltura e ricerca.
I ministri dell'Agricoltura hanno esaminato il rapporto della presidenza olandese "Towards cooperation between research funders and programme managers in the domain of agriculture, food, rural development and fisheries in the European Union", le cui conclusioni sottolineano la necessità di una più stretta cooperazione tra ministri dell'Agricoltura e ministri della Ricerca.
La raccomandazione ha ricevuto un caldo e totale appoggio del Consiglio. Janez Potocnik, commissario per la Scienza e la ricerca, presente alla seduta, ha annunciato che nel 2005 verrà organizzata una riunione ad alto livello, nel corso della quale gli Stati membri potranno discutere i temi della cooperazione nell'ambito dello Scar (Standing Committee for Agricultural Research), il comitato permanente per la ricerca agricola.
A tal fine, ogni Stato membro verrà invitato a far partecipare due esperti di sua scelta.
Nella principale misura adottata, l'accordo politico sulle misure per garantire il benessere degli animali durante il loro trasporto, si è fatto uso anche della scienza.
La nuova normativa si basa infatti sulle ricerche per il benessere degli animali, e la sua corretta applicazione verrà sorvegliata dal 2007 con un sistema satellitare di controllo degli spostamenti.
Per il testo completo delle conclusioni del Consiglio agricoltura e pesca: http://www.Eu2004.nl/default.asp?cms_item=d176403bb55548ce9cb452aef7134189x1x33834x18