Il Caveau d’Oltrepo mette in degustazione ''OltreCentovini''

Manca poco meno di una settimana a “OltreCentovini”, manifestazione inaugurale dell’attività 2006 del Caveau d’Oltrepo. Il prossimo 14 maggio, infatti, la Certosa Cantù di Casteggio, prima sede del Caveau, aprirà le sue porte per una proporre in degustazione più di 100 etichette selezionate nell’ultimo anno come le più rappresentative dell’identità enologica dell’Oltrepo.
Al mattino, dalle ore 11,30 alle ore 13,00, il Caveau d’Oltrepo accoglierà giornalisti e autorità che potranno non soltanto degustare i vini in Banco d’Assaggio, ma anche varcare la soglia della sede permanente del Caveau, allestita nei locali delle ex cantine della Certosa, in via Circonvallazione Cantù 14 a Casteggio.
Dalle ore 14,30 e sino alle ore 19,00 il Caveau d’Oltrepo sarà aperto a tutti i visitatori (Ingresso: euro 10,00), che riceveranno uno speciale bicchiere Italesse accompagnato da taschina portabicchiere e potranno anche accedere al Civico Museo Archeologico di Casteggio e dell’Oltrepò per scoprire la più antica storia del territorio.
“La manifestazione, che sarà riproposta il prossimo 18 giugno e il 3 settembre – spiegano al Consorzio – è finalizzata ad aprire letteralmente lo scrigno della migliore produzione locale, un patrimonio enologico che deve essere conosciuto da un pubblico sempre più vasto. Il Consorzio, attraverso il progetto del Caveau d’Oltrepo, punta a una valorizzazione territoriale che tenga conto delle caratteristiche proprie dei vini che qui vengono prodotti, in uno specifico contesto geografico, climatico e pedologico. Ci auguriamo che gli operatori del settore, ma anche il pubblico in genere possa apprezzare i vini dell’Oltrepò, quelli che nascono dalla tradizione e che sono la tradizione del territorio. Grazie alla disponibilità del Comune di Casteggio, che ha messo a disposizione gli spazi della Certosa, il progetto Caveau prende ora una forma ‘fisica’, con una sede adeguata alle finalità che il Caveau si propone: valorizzare i vini, il luogo dove nascono, la sua storia e i suoi monumenti”.
I vini saranno proposti in più “isole” tematiche nell’ampia sala dell’Auditorium, raggruppati per tipologia.
In particolare, le tipologie presentate saranno Oltrepo Metodo Classico, Riesling, Pinot nero, O.P. Rosso e Riserva, Buttafuoco, Bonarda, Barbera e vini dolci.
In abbinamento saranno offerti prodotti selezionati dell’enogastronomia locale.

Weblink: www.vinoltrepo.it

Comunicato stampa
Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese
Cinzia Montagna