Il biologico italiano di qualità conquista l'Oriente

Una joint venture per espandere il mercato del gruppo Alce Nero & Mielizia in Asia. Già presente in Giappone con i propri prodotti da oltre dieci anni attraverso la società Nichifutsu Boeki Kk, il gruppo bolognese ha stretto infatti nelle scorse settimane un patto di ferro con la holding del partner giapponese, il gruppo Denis Freres, azienda storica che dalla fine dell ‘800 opera nella produzione e commercializzazione di prodotti alimentari sui principali mercati asiatici, attraverso una rete di società controllate.
Il risultato è Alce Nero Asia, una società le cui quote sono equamente divise tra i due soci Alce Nero & Mielizia SpA ed il Gruppo Denis Freres. La joint venture, proprietaria dei marchi Alce Nero e Mielizia per tutta l’area asiatica, gestirà in esclusiva lo sviluppo dei prodotti del gruppo bolognese nei più importanti mercati del Sud-Est Asiatico: Giappone, Singapore, Cina, Brunei, Corea, Taiwan, Malesia, Indonesia, Australia e Nuova Zelanda.
“Contiamo così di potenziare molto la nostra presenza su questi mercati con tutta la gamma biologica e anche con quella equosolidale Alce Nero, nonché con il miele e gli altri prodotti apistici Mielizia. In futuro, anche con i prodotti Libera Terra realizzati dalle terre confiscate alla mafia. Abbiamo voluto il Gruppo Denis Freres come partner perché crede in quello in cui crediamo noi: nel biologico, nel tipico, nel fairtrade e nella valorizzazione dei produttori. Ci conosciamo e stimiamo da dieci anni. L’obiettivo è essere una società che unisce produttori e distributori vocati ad esprimere, attraverso i prodotti, i diversi territori ed un concetto di nuova agricoltura, attiva e propositiva. Alce Nero Asia darà vita, insomma, ad una filiera corta, anche se geograficamente molto lontana, ed è disponibile a sfide forti, con un importante ed innovativo valore sociale” afferma convinto il presidente di Alce Nero & Mielizia, Lucio Cavazzoni.
Già presente nei dieci paesi asiatici con propri distributori specializzati e con il proprio marchio Ayam – leader incontrastato di mercato nel settore dei prodotti ittici conservati di alta qualità – Denis Freres Group ha infatti accompagnato in questi anni la crescita dell’export in Giappone del gruppo bolognese. Oggi con un fatturato di oltre 2,3 milioni di euro, Alce Nero è marchio leader del biologico e, nei negozi e supermercati del paese del Sol Levante, i suoi prodotti sono tra i più diffusi e visibili del settore grocery di importazione. E’, inoltre, già iniziata l’attività di distribuzione dei prodotti Alce Nero a Singapore, in Brunei, in Corea ed in Malesia. Nel 2007 è previsto il lancio negli altri paesi oggetto dell’accordo.

ALCE NERO & MIELIZIA SpA

Il protagonismo dei produttori e dei territori, la ricerca della qualità, la valorizzazione dei consumatori, il rispetto dell’ambiente. Sono questi i principi di Alce Nero e Mielizia, i marchi attraverso i quali gli apicoltori e agricoltori biologici italiani offrono i frutti del loro lavoro: miele, pasta, cereali, sughi, succhi, cioccolate e tanti altri prodotti completamente tracciati, realizzati con materie prime selezionate, ottenute seguendo scrupolosamente le regole dell’agricoltura biologica. Alce Nero & Mielizia ha sede a Monterenzio, sulle colline bolognesi ed è una società di produttori con una forte vocazione al biologico, all’equosolidale e all’economia sociale. La filosofia del gruppo comprende anche il lavoro a fianco dei coltivatori equosolidali dell’America Latina; la promozione delle cooperative del progetto Libera Terra che coltivano i terreni confiscati alla criminalità organizzata; e la realizzazione, primi in Italia, di prodotti accessibili ai non vedenti. Insieme a Conapi (Consorzio Apicoltori Agricoltori Biologici Italiani) che detiene la maggioranza delle azioni ed è in Italia leader per il miele biologico, fanno parte della compagine societaria La Cesenate SpA, azienda di punta nel settore delle conserve alimentari biologiche; Finoliva SpA, che controlla e lavora il prodotto conferito dai soci del Consorzio Nazionale Olivicoltori; nonché i partner finanziari Coopfond, Banca Popolare Etica ed Etimos consorzio per il microcredito. Il fatturato 2005 di Alce Nero & Mielizia è stato di 19,30 milioni di euro.