I vini dell'Oltrepo volano negli U.S.A.

Il vino dell'Oltrepo accompagnerà 6 cene organizzate negli Stati Uniti dalla Fondazione Slow Food dal 28 febbraio al 14 marzo.
Le cene si svolgeranno a Philadelphia "FARMiCia Reastaurant and Beakers bar", 28 febbraio), New York
("Beppe Restaurant", 1° marzo), Chicago ("Thyme Restaurant", 7 marzo),
St.Paul – Minneapolis ("Heartland Restaurant in St. Paul", 8 marzo), Los
Angeles ("Angeli Caffe", 13 marzo) e Portland ("Castagna Restaurant",
14 marzo).
I 6 appuntamenti saranno la cornice della presentazione americana
dei Presidi, cioè i progetti internazionali di Slow Food in difesa delle biodiversità agricole.
In abbinamento ai vini dell'Oltrepo saranno infatti affiancati prodotti di alcune particolari tradizioni, dal salmone selvatico irlandese alla vaniglia aromatica del Madagascar, dal riso degli indiani Manoomin ai formaggi a latte crudo e alle ostriche di Cape May.
Lo scopo della Fondazione Slow Food è quello di valorizzare e proteggere tale tipo di produzioni, anche grazie alla collaborazione e al sostegno di cittadini privati, istituzioni ed enti pubblici.
Tra questi, il Consorzio Vini Oltrepo, che ha curato il coordinamento per l'adesione delle aziende a livello locale e l'individuazione delle tipologie di vini presenti all'iniziativa.
I vini che rappresenteranno l'Oltrepo durante le sei cene americane sono
ottenuti principalmente con le quattro uve più diffuse quali Croatina,
Barbera, Riesling e Pinot nero.
In supporto alla presenza dei vini durante le cene, il Consorzio ha prodotto il filmato multimediale "Oltrepo, dove il
cielo è disegnato dalle colline", composto da immagini fotografiche e
riprese di panorami e scorci significativi del territorio.
Il filmato racconterà vigneti e coltivazione, vendemmia e lavorazione in cantina, oltre a presentare le schede tecniche dei vini.
Durante le cene saranno anche affissi nei vari ristoranti alcuni manifesti dedicati all'Oltrepo e un
poster sarà offerto in dono ai partecipanti quale souvenir dell'iniziativa.