''I sapori della Mitteleuropa'' a Gorizia

Contaminazioni, storie e culture che si intrecciano, influenze e ricordi stratificati nei secoli che riemergono attraverso antiche ricette, vini, prodotti tradizionali e sapori delle tante genti che hanno convissuto sul confine. Tutto questo è “Gusti di frontiera. I sapori della Mitteleuropa”, tre giorni all’insegna della gastronomia, dei prodotti tipici, dei vini del Friuli Venezia Giulia e delle terre dell’Europa Centro Orientale, in programma a Gorizia il 29 e 30 settembre e il 1 ottobre 2006. Tre giorni di festa nelle vie e nelle piazze della città, dove si incontreranno le genti, i cibi e i vini della Mitteleuropa. Giunta alla terza edizione e organizzata dal Comune di Gorizia, con il determinante contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio e della Camera di Commercio di Gorizia, questa kermesse enogastronomica (che lo scorso anno ha coinvolto più di 250 mila visitatori) mira a far conoscere e riscoprire gli straordinari sapori della cucina italiana, slovena, austriaca, ungherese, bavarese e croata, le cui tradizioni spesso si intrecciano e si contaminano reciprocamente in questa terra di confine, di scambio e di integrazione fra i popoli che è il Friuli Venezia Giulia. Stand gastronomici e gazebo dei produttori ed espositori italiani e stranieri saranno disposti nel grande ring pedonale realizzato per l’occasione, con la chiusura al traffico delle piazze e delle vie del centro storico cittadino. Saranno presenti prodotti e si potranno assaggiare piatti della Slovenia, dell’Austria, della Baviera, dell’Ungheria, della Croazia, della Serbia, della Bosnia e dell’Albania. Da parte loro, i produttori e i negozianti goriziani allestiranno all’esterno dei negozi banchi di assaggi e di vendita dei loro prodotti e i ristoranti proporranno menu a tema e prodotti tipici, dalla iota alla gubana. Verranno organizzati corsi di cucina tenuti da noti ristoratori della zona e percorsi didattici di degustazione. Il 29 settembre 2006, appuntamento con Dolci Matrimoni: i vini autoctoni dei Colli Orientali; i Ristoranti Rosenbar di Gorizia e Buzinel di Medana interpretano rispettivamente la cucina della Laguna e la cucina Slovena. Sabato 30, corso di cucina con lo chef Alessandro della Subida di Cormòns e la sua Cucina d´Autunno. Matrimoni d´amore, invece, tra i vini e sapori del Goriziano mentre l’Osteria Majerija di Vipacco interpreta la cucina di Campagna e il Ristorante Al Vescovo di Pulfero quella delle Valli del Natisone. Infine, domenica 1 ottobre, lo chef Massimiliano del Vitello d´Oro di Udine spiega la sua la cucina di pesce tra tradizione e creatività. Lo stesso giorno spazio anche per un Matrimonio inusuale tra cibo e vini dei Colli Orientali. I Ristoranti Ai Tre Soldi e Maida di Gorizia interpretano la cucina Goriziana e quella di confine. Sarà dato ampio risalto ai vini del Collio, con il supporto della Comunità Montana del Torre, Natisone e Collio e della Collio Srl, e dei vini più significativi dei produttori delle regioni ospiti. Le degustazioni saranno guidate da esperti sommelier. A fare da contorno alla kermesse, mostre, musica nelle piazze, spettacoli e la possibilità di visitare gratuitamente i luoghi d’arte e storia più significativi della città, quali la Villa Coronini e la Sinagoga nell’antico Ghetto ebraico. Fra l’altro, il Castello (con la mostra su “Sigmund Freud nella terra dei sogni. Il viaggiatore il collezionista”, che espone per la prima volta in Italia la rara collezione archeologica del padre della psicanalisi) e palazzo Attems Petzenstein (che ospiterà la mostra di più di 150 fotografie originali della collezione Alinari sui lavori dell’architetto goriziano Antonio Lasciac, dallo stile personalissimo con il suo esotismo orientaleggiante accompagnato da inserimenti liberty) resteranno aperti la sera con possibilità di visite guidate. Per chi volesse trascorrere il fine settimana a Gorizia in occasione di Gusti di Frontiera, è stata messa a punto un interessante pacchetto turistico, che comprende 2 pernottamenti in hotel, cena a base di piatti mitteleuropei, visita in una cantina con degustazione di vini autoctoni, visita guidata ai Musei Provinciali di Gorizia e la partecipazione alle numerose attività organizzate in occasione dell’evento, con voucher per degustazioni. La quota per persona parte da 250 euro. Per informazioni e prenotazioni: Vinodilà, Tour Operator Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia, tel. 0432. 227835, vinodila@mtvfriulivg. It. Informazioni: Comune di Gorizia, tel. 0481. 383406, numero verde 800. 746. 811, urp@comune. Gorizia. It; Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia, tel. 0432. 289540, info@mtvfriulivg. It. Www. Mtvfriulivg. It . .