I mari Adriatico e Jonio effettuano
il fermo-pesca

Definito il fermo pesca per il 2005. Da Trieste ad Ancona i pescherecci non andranno in mare dall'1 al 30 agosto. Da San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) a Manfredonia il fermo pesca sarà attuato in due periodi di 15 giorni l'una: dal 13 al 27 agosto e dal 17 settembre all'1 ottobre.
Due diversi periodi di fermo pesca anche per il tratto di mare da Molfetta a Crotone: dal 3 al 18 settembre e dal 30 settembre al 14 ottobre.
E' possibile chiedere un anticipo del fermo da parte dei dipartimenti interessati.
Secondo Federpesca, non e' previsto fermo nel Tirreno, "a meno che non lo richieda il 60% delle imprese del compartimento".
Il sostegno alle imprese – sempre secondo l'organizzazione dei pescatori – prevede solo il pagamento del minimo monetario garantito (salario) e i contributi spettanti ai marittimi imbarcati.

Cos'è il fermo pesca

Da parecchi anni in Italia si attua un periodo di fermo pesca per
quanto concerne le imbarcazioni abilitate alla pesca a strascico
e/o volante….
Con la solita coda di polemiche.
E’ da ricordare come questo periodo di interruzione sia attuato per permettere
a molte specie bentoniche e pelagiche di potersi riprodurre.
Il fatto che crei polemica è che, d’altra parte, queste specie sono
di tipo fortemente commerciale e l’interruzione della loro pesca
avviene in un periodo (estivo) dove la domanda sul mercato è elevata
per via della richiesta turistica.

Il fermo pesca, ove avviene, toglie un importante aspetto, cosiddetto folcloristico: la contrattazione nell'acquisto del pesce, che solitamente avviene nel Mercato coperto riservato ai grossisti.
L'acquisto avviene con una sorta di "grida"; una contrattazione, a fronte dell'offerta che viene fatta e si accaparra la partita, l'acquirente che offre di più.
E' un'attività che si consuma nel giro di poche ore nella mattinata ed è uno spettacolo che molti dovrebbero conoscere, anche per comprendere come il pesce sia una risorsa preziosa e richiestissima, soprattutto nella stagione estiva.
In aiuto alla richiesta di pesce proveniente dalle località sottoposte a fermo pesca, vengono le località di mare dove al contrario la pesca è consentita.
Per il 2005 è per l'appunto dal mar Tirreno che giungerà gran parte del pesce italiano venduto nelle zone sottoposte al fermo pesca.
Oltre al fermo pesca vi è una severa regolamentazione riferita alla dimensione del pescato.