I giovani imprenditori vogliono “Alimentare il futuro”

Venerdì 24 e sabato 25 marzo 2006 si svolge il IV forum Giovani Imprenditori di Federalimentare, dal titolo “Alimentare il futuro”.
L'evento che si tiene nel castello Carlo V, situato nel centro di Lecce, ha l'obiettivo di analizzare il momento storico dell'Industria alimentare italiana, anticipandone gli scenari futuri.
Il Forum si articolerà complessivamente in cinque sessioni tematiche.
I lavori si apriranno venerdì alle ore 14.30 alla presenza del sindaco di Lecce, Adriana Poli Bortone, del presidente della Regione Puglia, Loredana Capone, e del presidente di Confindustria Lecce, Piero Montanari.
Dopo i saluti di prammatica, è previsto l'intervento di Antonio Scarlino, presidente dei Giovani Imprenditori di Federalimentare, che esporrà la tesi dell’associazione da lui presieduta; quindi interverrà Luigi Rossi di Montelera, Presidente di Federalimentare.
Nel corso del primo pomeriggio verranno affrontati alcuni dei temi che maggiormente stanno a cuore ai protagonisti del settore industriale alimentare italiano: filo conduttore che legherà i vari contributi al dibattito sarà la parola-chiave ‘futuro’.
Nessuno dei titoli che presentano al pubblico i contenuti dei vari discorsi in programma si esime dall’esibire tale lemma: “Dalla filiera al prodotto: il futuro”, Il futuro della marca è mobile”, “Da prodotti a stili di vita. Il futuro della marca, della private label, della filiera e dei territori”. Di grande rilievo i nomi dei personaggi che saranno invitati a parlare e che saranno coinvolti nella tavola rotonda che concluderà la prima sessione e che sarà moderata dal direttore del Tg2, Mauro Mazza: rappresentanti della Grande Distribuzione, del mondo dell’industria alimentare, delle istiruzioni si confronteranno sui problemi e sulle prospettive venture del settore. Si getterà inoltre uno sguardo al mondo della tecnologia, in grado di offrire un valido contributo al settore nel rispetto della tradizione alimentare nazionale; si effettuerà un’incursione anche nel mondo della finanza chiamato in causa per lo sviluppo del comparto e un confronto finale a più voci sul tema “Un patrimonio per sviluppare futuro. La crescita dell’ impresa Glo-cale”, la cui moderazione sarà affidata a Giorgio Mulè, direttore di Economy.
Il IV forum dei Giovani Imprenditori di Federalimentari non si limiterà solo a discussioni intense e pregnanti, bensì si completerà attraverso alcuni momenti conviviali: venerdì sera, per esempio, in calendario c’è un Gran Galà che sarà allestito presso il chiostro del vecchio seminario, in Piazza Duomo, sempre a Lecce, e a seguire, verso le 23.00, la Festa Campari presso la Tenuta Monacelli, offerta dalla Davide Campari Spa.
La seconda giornata di lavori, dopo i saluti affidati a Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia, e ad Alfredo Prete, presidente della Camera di Commercio di Lecce, lascerà che i dibattiti proseguano sulla falsariga di quanto avvenuto nella precedente sessione; si parlerà di futuro insomma, dal punto di vista delle materie prime, per quanto riguarda l’identità del ‘metasettore’ alimentare e la competitività da attivare a livello di sistema. Anche per la giornata di sabato sono previsti interventi di personaggi-cardine del mondo economico nazionale, nonché della politica e della comunicazione: per citarne solo alcuni, ci saranno Massimo D’Alema, presidente dei Democratici di Sinistra, Carlo Rossella, direttore del Tg5, Francesco Divella, Giuseppe Politi, presidente della Cia, Cosimo Durante, assessore alle Politiche Agricole e allo Sviluppo Locale della Provincia di Lecce, ecc.