I Consorzi dell'alimentare, gli USA e il Wto

I Consorzi del Prosciutto di Parma e del Parmigiano-Reggiano incontrano a Parma martedì 8 e mercoledì 9 febbraio le autorità Usa per discutere di protezione e tutela delle Dop a livello internazionale ed in sede di negoziazione Wto (1).
Attualmente solo le indicazioni geografiche di vini e alcolici sono protette.
"L'incontro – ha ribadito Bertozzi, direttore del Consorzio del Parmigiano-Reggiano – e' di assoluta importanza in una fase cruciale dei negoziati". "Credo sia importante chiarire al governo Usa la rilevanza del legame tra il nostro prodotto e il territorio di origine" – ha detto Stefano Fanti, direttore del Consorzio del Prosciutto di Parma – "solo in questo modo e' possibile fare sentire la propria voce a livello internazionale con il preciso obiettivo di ottenere maggiori garanzie e protezione per tutte le Dop in sede di negoziazione Wto".

Fonte: Ansanews

(1)La World Trade Organization (WTO) è l’unico organismo internazionale che si occupa delle regole del commercio tra le nazioni.
Il suo nucleo è costituito dagli accordi, che sono il fondamento legale per il commercio internazionale e le politiche commerciali.
È stata creata l’1 gennaio del 1995, dopo la conclusione dell’Uruguay Round, i negoziati che tra il 1986 e il 1994 hanno impegnato i paesi aderenti al Gatt.
L’organizzazione non copre solo beni commerciali, ma anche servizi e proprietà intellettuali.
I paesi aderenti al WTO sono 146, e le decisioni sono prese all’unanimità. La sede è a Ginevra (Svizzera).

Conferenze ministeriali svolte:

1999 30 novembre: Seattle (USA)
2001 9 novembre – 13 novembre: Doha (Qatar).
2003 10 settembre – 14 settembre: Cancun (Messico).

Dati da: Wikipedia